di


Inediti accostamenti allo studio gr.20 di Padova

Sarà visitabile fino al 9 gennaio 2014 la mostra Inediti Accostamenti curata da Graziella Folchini Grassetto presso lo studio GR.20 nel cuore di Padova. Uno dei numerosi eventi legati al gioiello intra moenia.

Helen Britton. Spilla, Purpleblack, argento, ematite, plastica, pittura 2013

La mostra propone una inconsueta e interessante comparazione tra il gioiello Art Nouveau, una collezione francese del tardo Ottocento e del primo Novecento, e una collezione contemporanea internazionale. In un gioco stimolante di rimandi che fanno volare la mente. A confronto due epoche con una straordinaria carica innovativa per l’uso di materiali e per la reinterpretazione del linguaggio espressivo dove l’attenzione alla sperimentazione di materiali inediti minimizza l’uso dei materiali preziosi e delle gemme in entrambe le culture.

Così il pettine di uno dei più grandi artisti del gioiello contemporaneo dell’olandese Gijs Bakker è accostato a quello del francese Lucien Gaillard, allievo del grande René Lalique. Interpretazioni profondamente diverse dell’accessorio che trovano nella grazia della resa dell’elemento naturale il loro punto d’incontro. La gioielleria contemporanea riprende i motivi naturalistici abbandonando l’uso di smalti e materiali naturali, sperimentando nuovi materiali e alternative soluzioni tecniche.

Lucien Gaillard. Pettine, “Monnaie du pape”, oro, corno. 1902 (Parigi, Musée des Arts Decoratifs)

Il bianco è presente nelle opere di porcellana e vetro granulato della tedesca Andrea Wagner e nella collana, una successione di cornucopie fiorite sempre in porcellana, dell’olandese Evert Nijland. L’artista olandese Iris Nieuwenburg rielabora stili del passato con smalti su fotografie con piccoli diamanti o cristalli Swarovski, componendo spille fiorite e pavoni.

L’australiana Helen Britton, nei suoi collages, rende un mondo dove è inestricabile il dato naturalistico da quello strutturale. Assemblaggi di una meccanica industriale dalle infinite declinazioni. Se Britton lavora con pitture, acidi, tagli e sezioni sull’objet trouvé, la tedesca Uli Rapp sceglie la leggerissima gomma per le sue “fumettistiche” incisioni serigrafiche. Le collane recenti sono un omaggio al culto della Regina Vittoria con rimandi ai modi barocchi e rococò.

Evert Nijland. Collana, Serie Venezia, argento, porcellana bianca, seta. 2007

Nel 1980 Graziella Folchini Grassetto si iscrive alla Camera di Commercio di Padova come operatrice nell’ambito dell’arte contemporanea e del prezioso e opera come direttrice dello Studio GR.20. Arti Applicate XX secolo.

Dal 1993 fa parte del comitato scientifico della mostra-concorso annuale di oreficeria internazionale Schmuckszene, Monaco di Baviera.
Dal 2010 è membro onorario dell’AGC Associazione Gioiello Contemporaneo.

Uli Rapp. Collana, Victorian dot, opera eseguita a mano, serigrafia su cotone, gomma- 2013

Studio GR.20 – Graziella Folchini Grassetto
Padova, via dei Soncin 27
[email protected]

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *