di


Incentivi alle imprese

Incentivi alle imprese

Le piccole e medie imprese potranno accedere a finanziamenti a tasso agevolato con contributo in conto interessi per l’acquisto, anche mediante operazioni di leasing, di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica.

Lo prevede la norma contenuta nell’art. 2 del “Decreto del Fare” che diventerà operativa a partire dal 31 marzo, data a partire dalla quale le imprese richiedenti potranno presentare le domande per la richiesta dei finanziamenti e dei contributi alle banche e agli intermediari finanziari aderenti alla convenzione tra Ministero dello sviluppo economico, Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Associazione Bancaria Italiana (ABI).

Tale incentivo è stato definito dallo stesso Ministero delle Attività Produttive come la “nuova Legge Sabatini”; ricordiamo che la Legge Sabatini agevolava gli acquisti di macchinari ed attrezzature con un contributo che abbatteva quasi completamente gli interessi sui mutui accesi per finanziare gli acquisti. La “nuova Sabatini” funziona diversamente dalla vecchia norma, riguardo alle procedure e soprattutto all’entità dell’agevolazione, pari in sostanza ad un abbattimento del 2,75 sul tasso d’interesse del finanziamento, e quindi meno favorevole della “Sabatini” propriamente detta.

Vediamo in sintesi le principali caratteristiche di questa nuova agevolazione.

Beneficiari : Piccole e medie imprese di tutti i settori, (compreso il Commercio), con sede operativa in qualsiasi regione; sono esclusi i servizi finanziari ed assicurativi, l’industria del carbone, l’industria dei prodotti sostitutivi del latte.

Beni agevolabili : impianti, macchinari ed attrezzature varie, strumentali all’attività aziendale, compresi hardware, software e tecnologie digitali. Sono esclusi terreni e fabbricati.

Entità dell’agevolazione : Il contributo concedibile è pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati al tasso del 2,75% su un piano convenzionale di ammortamento, con rate semestrali costanti e della durata di cinque anni, di importo corrispondente al finanziamento. In pratica, il contributo equivale ad un abbattimento del 2,75% sul tasso complessivo del finanziamento.

Come si richiede l’agevolazione :  l’impresa dovrà presentare, a partire dal 31 marzo, ad una delle banche convenzionate col Ministero dello Sviluppo Economico (in pratica tutti gli istituti di livello nazionale e molti tra quelli di ambito locale), esclusivamente tramite posta elettronica certificata, un’unica dichiarazione-domanda per la richiesta del finanziamento e per l’accesso al contributo ministeriale. La domanda dovrà essere redatta sull’apposito modulo disponibile sul sito del ministero www.mise.gov.it nella sezione “incentivi alle imprese”. L’elenco delle banche convenzionate e gli indirizzi PEC cui trasmettere la domanda saranno anch’essi reperibili sul sito del Ministero. Non è necessario allegare i preventivi alla domanda.

Iter della domanda : la banca che ha ricevuto la richiesta dovrà deliberare il finanziamento dopo aver effettuato la propria istruttoria. In questa fase, all’impresa richiedente verranno richiesti da parte della banca ulteriori documenti per la valutazione della domanda. In caso di esito positivo, avverrà la stipula del contratto di finanziamento o di leasing e l’erogazione dello stesso da parte della banca.

Erogazione del contributo in conto interessi : Il contributo statale sarà erogato al completamento dell’investimento, da effettuarsi entro 12 mesi dalla data di stipula del finanziamento.

Importo minimo e massimo del finanziamento : da 20.000 a 2 milioni di Euro.

Fondo di garanzia : La concessione dei finanziamenti potrà essere assistita dalla garanzia del Fondo di garanzia per le PMI, nella misura massima dell’80 per cento dell’ammontare del finanziamento, da richiedersi tramite la banca cui ci si è rivolti.

Scadenza : non è stato fissato un termine di chiusura per la presentazione delle domande; si andrà avanti fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *