di


In Montenegro la quarta Mediterranean Gemmological and Jewellery Conference

Dal 18 al 20 maggio 2018 a Budva l’evento organizzato in conferenze, workshop e tavole rotonde: focus su diamanti e gemme nel 21esimo secolo

Mediterranean Gemmological and Jewellery Conference-min

Si svolgerà in Montenegro la quarta Mediterranean Gemmological and Jewellery Conference (MGJC): appuntamento dal 18 al 20 maggio 2018 a Budva per l’evento organizzato da CGL-GRS Canada e IGL Grecia e sostenuto da IIDGR-De Beers (Regno Unito), Octonus (Finlandia), MAGI (Italia / Finlandia), MSU Gem Center (Russia), Gemewizard (Israele), Gemetrix (Australia) e NAJA (USA). Conferenze, workshop pratici e tavole rotonde tra le attività in calendario alla conferenza che il prossimo anno avrà come tema “Diamanti e gemme nel 21esimo secolo”.

Tra i relatori della conferenza, che negli anni scorsi si è tenuta rispettivamente in Grecia, Spagna e Italia,  Thomas Hainschwang dei laboratori GGTL di Lichtenstein, ricercatore leader nei diamanti trattati e sintetici; Roman Serov, di Octonus, sviluppatore finlandese di strumenti affiliato al Gemmological Center dell’Università di Mosca; Philip Martineau, Senior Manager di De Beers Physics.

Gioiellieri, gemmologi, periti, commercianti e altri partecipanti alla conferenza riceveranno istruzioni pratiche e acquisiranno nuove conoscenze su diamanti, smeraldi, rubini e zaffiri. Tra i workshop quello a cura di Alberto Scarani e Mikko Åström, di M & A Gemological Instruments (MAGI), che discuteranno di “Advanced Diamond Instruments”, mostrando spettrometri avanzati per il rilevamento di diamanti sintetici.

Prevista inoltre una tavola rotonda con sei esperti internazionali per discutere di “Commercializzazione di diamanti sintetici e gemme sintetiche nel 21esimo secolo”“Il successo delle precedenti conferenze MGJ – ha detto il fondatore e presidente della conferenza, Branko Deljanin dimostra che, a differenza di molte altre conferenze aziendali e di alcune conferenze altamente scientifiche, hanno creato una piattaforma unica di “tech-trade” in cui esperti di gemmologi, periti e gemme possono incontrarsi, conoscere e discutere problemi e problemi di identificazione attuali e offrire soluzioni e formazione, utilizzando strumenti gemmologici standard e accessibili e accedendo ai servizi di cui hanno bisogno”.

Attesi partecipanti dall’Europa occidentale, dai paesi mediterranei, e anche dalla Russia, dalla Turchia e dagli Stati Uniti. Saranno offerti tour per consentire ai partecipanti di godere del paesaggio e della storia della regione, inclusa la vicina Croazia.

www.gemconference.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *