di


In Israele l’ottavo laboratorio del Gemological Institute of America

Sarà inaugurato in questi giorni a Ramat Gan grazie al fitto dialogo con le associazioni locali del comparto diamantifero

Un nuovo laboratorio del Gemological Institute of America – Gia è in “arrivo” presso l’Israeli Diamond center di Ramat Gan: è prevista per i primi di settembre l’apertura della sede annunciata lo scorso luglio da Moti Ganz, allora presidente della Israel Diamond Manufacturers Association (IsDMA), dell’Israel Diamond Institute (IDI) e dell’IDMA (International Diamond Manufacturers Association), insieme a Donna Baker, presidente e amministratore del GIA.

L’inaugurazione del laboratorio arriva dopo tre anni di fitto dialogo e pianificazione portati avanti da Ganz con Bumi Traub, attuale Presidente dell’IsDMA, e Elliot Tannenbaum, Senior Principal del gruppo Leo Schachter Diamond. La nuova struttura fornirà servizi on-site di laboratorio, tra cui Report Gia per la classificazione dei diamanti, i Dossier Diamante e tutti i servizi connessi. Il laboratorio di Ramat Gan è l’ottavo del mondo, il sesto aperto fuori dagli Stati Uniti.

“Israele è da lungo tempo un centro globale per il commercio dei diamanti – ha detto Donna Baker -. Ci auguriamo che l’accesso diretto ai servizi di classificazione GIA in Israele sostenga il successo delle aziende locali”. “L’apertura della struttura GIA è di grande importanza per il settore israeliano dei diamanti e spinge in avanti la nostra posizione come centro mondiale del commercio”, ha commentato Moti Ganz, presidente IDI. Bumi Traub ha osservato che oggi sempre più diamanti lavorati di medie e grandi dimensioni vengono venduti con rapporti di classificazione gemmologici: “I rapporti GIA sono rispettati e molto richiesti sia dal commercio sia dai consumatori – ha detto -. Avere un laboratorio GIA in Israele porterà vantaggi sia sui tempi sia sui costi”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *