di


Marina e Susanna Sent: il vetro tra tradizione e contemporaneità

Dal 1993 Marina e Susanna creano nel segno della tradizione vetraia trasferitagli dal padre

Le sorelle Sent

Chiudete gli occhi, immaginate di essere pervase da un turbine di leggere, brillanti, trasparenti e ammalianti bolle di sapone che al contatto con il corpo, invece di esplodere e spezzare la magia si poggiano delicatamente sulla pelle, e indugiano.


Aprite gli occhi e probabilmente vedrete su di voi uno degli straordinari gioielli di Marina e Susanna Sent.


Nel 1993, a Murano, patria della tradizione artistica vetraia, Marina e Susanna Sent, forti delle loro conoscenze sulle lavorazioni e i processi di produzione, acquisiti grazie ad un’esperienza nell’azienda paterna specializzata nella decorazione del vetro, danno vita alla loro attività.

Le due sorelle, complementari nella formazione, una architetto e l’altra con studi tecnici orientati alla produzione, propongono il vetro in molteplici espressioni.

Tra bolle replicate talvolta i semplici e ordinati collier, altre volte modulate per formare accessori a metà tra il gioiello e l’abito, si trovano anche delle proposte colorate per tribù urbane o bracciali che sembrano il risultato di chirurgiche sezioni di tronchi variopinti. 

Il loro profilo e le creazioni su: marinaesusannasent.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *