di


Il valore dei diamanti e il listino Rapaport

Le quotazioni ufficiali sono rispettate?

UNA RIFLESSIONE SULLO STATO DELL’ARTE


La materia prima più preziosa e più trasparente al mondo ha avuto, paradossalmente, il suo punto di forza proprio nella non-trasparenza. Punto di “forza” per chi possedeva le conoscenze necessarie per estrarre, trasformare e commercializzare il prodotto; punto di “debolezza” per i consumatori finali. La De Beers pensò già nel 1948 – quando creò il marchio “un diamante è per sempre” – di costringere l’intera filiera a “prepararsi” per soddisfare la domanda proveniente dal pubblico stimolato dalla famosa pubblicità. Secondo gli esperti della De Beers, già allora come oggi, il problema risiedeva nell’incompetenza e l’impreparazione dei commercianti al dettaglio: non era inconsueto imbattersi in chi non distingueva un pezzo di vetro da un prezioso diamante.

Negli anni ’90 del secolo scorso arrivarono dagli USA le analisi gemmologiche, i cosiddetti “certificati”, che rivoluzionarono il modo di selezionare e vendere i diamanti: non più venduti a lotti, ma per singoli pezzi ed eventualmente sigillati per maggiore sicurezza del cliente. Lo stesso Gemological Institute of America fu fondato nel 1931 a Los Angeles dal gioielliere Mr. Shipley che riteneva assurdo che gli addetti al commercio dei gioielli non avessero le conoscenze di base per riconoscere e valutare le pietre preziose. Se il tassello della genuinità e della legittimità del prodotto poteva essere trovato con la consegna al cliente del certificato, rimaneva la questione del prezzo: dove si trova il prezzo dei diamanti?

 

diamanti_valore

Negli anni ‘70, Martin Rapaport ebbe la geniale intuizione e da allora, ogni giovedì pomeriggio, tutta l’industria dei diamanti attende di leggere la “lista” per comprare e vendere i propri diamanti. E ben presto, tutti coloro che basano il loro business sul non informare il cliente, saranno tagliati fuori perché già esistono aziende di commercio online – alcune quotate in borsa – che vendono diamanti di ogni tipo direttamente al pubblico finale ai prezzi di listino Rapaport. L’Italia è uno di quei paesi dove il listino ufficiale dei diamanti è quasi sconosciuto agli acquirenti finali di diamanti ed è il solo paese al mondo dove i diamanti sono venduti anche in banca, a prezzi anche tripli rispetto al listino Rapaport.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *