di


Iris Nijenhuis: tagliare, assemblare, indossare

Quando la passione per il taglio laser e per forme e strutture sperimentali si incontrano, allora il risultato può essere sorprendente

Nelle creazioni firmate Iris la designer olandese  ha sviluppato una tecnica per cui, attraverso l’uso del taglio laser, piccoli e adorabili pezzi di tessuto, possono essere combinati modularmente su basi incise.

Colori, dimensioni, forme e combinazioni sono variabili e sono anche i vincoli del processo di progettazione che può essere completato dalla stessa Iris Nijenhuis inserendo manualmente ogni frammento nell’apposita fessura che lo ospiterà, oppure direttamente dal consumatore finale. La progettista ha previsto infatti dei ‘laboratori fai-da-te’ in cui si lascia spazio al potenziale creativo del pubblico.


Tanto interessante la tecnica quanto anche il materiale che mostra un’attenzione per il tema della sostenibilità. Non solo perché i pezzi sono così piccoli da consentire l’utilizzo di scarti di tessuto o il riutilizzo di vecchi materiali e cui dare una seconda vita, ma anche perché non si tratta di pelle animale.


Iris Nijenhuis utilizza tutti i tipi di tessuti come il neoprene, il cuoio artificiale, il cuoio veganleather e i minuscoli frammenti di gioiello possono essere posizionati digitalmente sul piano del laser in modo molto efficiente, riducendo al miniamo gli sprechi.
Tecnica e ricerca materica a favore del progetto!

https://www.irisnijenhuis.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *