di


Il meglio della moda contemporanea è di scena a White Milano

Dal 21 al 23 settembre in via Tortona appuntamento con il fashion internazionale: forte la presenza di accessori e bijoux

Al via tra poco più di una settimana l’edizione di settembre di White Milano: dal 21 al 23 settembre in mostra 400 espositori di cui 300 italiani e 140 esteri nel segmento womenswear. Il salone, al quale è prevista un’affluenza di 15mila visitatori, si presenta con un concept estetico completamente rinnovato che, per la prima volta nell’edizione donna, sceglie stand aperti. La nuova area espositiva, fin dalla prima edizione progettata dal fondatore di White Massimiliano Bizzi, si avvale per questa stagione della collaborazione del designer Sergio Perrero.

“Questo salone è uno degli eventi più innovativi della settimana della Moda – ha commentato l’assessore alla Moda e Design Cristina Tajani. – Un appuntamento ormai molto atteso dagli operatori – prosegue l’assessore – che ha trovato sede in uno dei quartieri più dinamici della città, nello spazio ex-Ansaldo, col fine di valorizzare eccellenze milanesi e giovani talenti nel segno della creatività e dell’innovazione”.

Maison Bottalico

“Sono molto felice di vedere un’energia nuova a Milano e ho la percezione che tutti gli operatori stanno facendo del loro meglio per dare alla moda il giusto valore  – ha detto Massimiliano Bizzi, presidente e fondatore del salone milanese -, ringrazio l’assessore Tajani per la fiducia accordata a White con la concessione del Castello Sforzesco. Ciò è per noi motivo di grande orgoglio e sottolinea l’importanza della manifestazione per tutta la città. Con una location d’eccezione come questa, non potevamo non cogliere l’occasione per scommettere su una giovane designer e darle un’importante visibilità”.

Nelle sue tre sedi (via Tortona 27, via Tortona 54 e via Tortona 35) White Milano concentra il risultato di un’attenta ricerca, esplorando il panorama internazionale delle novità più appetibili per i buyer italiani e stranieri. In un’area apposita la selezione di alcuni marchi innovativi di abbigliamento, gioielleria e cosmesi come Pamela Love, Bella Freud, Raquel Allegra, Dr Jackson’n Natural Products, Iosselliani, Uncommon Matters, Too Be.

Uncommon Matters

Debutta al salone anche WHITE AND SEE, la sezione curata da Alessandra Albarello, dedicata agli occhiali più cool con sei nuove proposte siglate Nunettes, Patty Paillette, The Quiet Before, Quay Eyewear Australia, Carter Bond e Jono Hennessy, Neutro Vision.

Tra le riconferme di questa stagione i brand Lodental, con una rielaborazione dei Loden creati del designer Andrea Provvidenza, Faliero Sarti che proporrà la nuova collezione di sciarpe sofisticate made in Italy, Sophie D’hoore, brand total look nato a Bruxelles nel 1992 che ha il suo punto di forza nella scelta dei materiali e che si rivolge ad una donna femminile ed elegante, Oops giovane brand di borse avant-garde che utilizza tecniche innovative con materiali tradizionali.

Flogg

Importante la presenza di showroom internazionali: Six London Showroom di Londra (via Tortona 27) che riconferma la sua presenza a White Milano per svelare le nuove collezioni footwear della primavera estate 2014 dei suoi marchi B Store, Markus Lupfer, Opening Ceremony, Swear London, Toga Pulla, così come lo showroom Marcona 3 (Basement – via Tortona 27), che esporrà i brand della sua scuderia: Umasan, Cinzia Araia, Kuboraum, Barbara I Gongini.

La rassegna vedrà inoltre il varo di IFP SHOWROOM (via Tortona 54), il progetto consacrato all’Estremo Oriente in partnership con Interfashion Planning che dalla Corea porterà per la prima volta a Milano i Coreani Isae, Ekjo e Wide Cara, con un forte seguito di buyer asiatici.

L’area INSIDE (via Tortona 54), sezione sportswear riservata alle più giovani e innovative aziende della moda internazionale, si arricchisce di numerose proposte, con 42 marchi (contro i 29 di settembre 2012) provenienti da tutto il mondo. Presso WHITE SUITE (via Tortona 35) le collezioni femminili di alta qualità dominate dall’animo new classic. Tra i brand selezionati Paloma Barcelo’, shoes sinonimo di qualità in Spagna e all’estero, frutto di sapiente artigianato che rende ogni modello un pezzo d’arte; Magrì, brand di borse raffinate ed eleganti made in Italy, create dalla designer americana di origini finlandesi Isabella Pia Ayoub, che per la P/E 2014 si è ispirata alla Russia dell’imperatrice Caterina II e al mondo equestre con le due collezioni Ekaterina e Equestri.

Shooting Bag, Badura Roma, Fortunata Lubrano, Hebe, Italian for Italy, Ludovica Amati, Mavì Taten, Paola Balzano sono gli otto protagonisti della sezione A.I. REMOVE SHOWROOM, una presenza costante delle ultime edizioni del salone di via Tortona. Sarà proprio Ludovica Amati, la giovane creatrice di abiti e accessori hand made, ad essere la protagonista dell’evento clou dell’edizione alle porte: una performance tra moda, arte e musica in programma al Castello Sforzesco la sera del 21 settembre, in collaborazione con il Comune di Milano. La designer sarà per la prima volta in passerella la collezione primavera-estate “Matronita”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *