di


Il lusso sceglie Instagram per comunicare

La ricerca sulla moda di Exane Bnp Paribas, all’indomani delle fashion week di Milano, Parigi e Mosca, evidenza la crescita degli investimenti pubblicitari

moda_lusso_instagram

Instagram spopola nella moda. Una recente ricerca di Exane Bnp Paribas analizza gli andamenti della comunicazione nel 2015 dei più grandi brand luxury e fra le griffe con più grande impiego dei social network, in particolare di Instagram. Tra i nomi al top: Chanel, Louis Vuitton, Dior, D&G, Gucci e Prada. Gucci avrebbe utilizzato meno il social network rispetto ai concorrenti, almeno sino al momento del rilievo online: alle ultime sfilate milanesi di febbraio, invece, ha letteralmente invaso il social delle immagini generando un numero record di interazioni, 2,2milioni totali e 103,5mila di new follower.  

Secondo il rapporto, 15 brand del lusso su 30 presi in esame avrebbero dirottato parte dei propri investimenti pubblicitari verso il digitale. La possibilità di effettuare inserzioni pubblicitarie su Instagram aveva debuttato a fine settembre 2015 e in questi primi mesi sono state introdotti diversi nuovi formati e funzioni. Il social network delle immagini ha raggiunto in questi mesi 200.000 inserzionisti in tutto il mondo e in Italia è arrivato a 9 milioni di utenti.

Instagram_Exane Paris Bas_Moda_digitalmarketing-brand-lusso

In occasione della Milano Fashion Week 2016, inoltre, Blogmeter ha lanciato #InstagramFashionIndex, il primo osservatorio di settore dedicato alle performance social dei Brand della moda che, dal 24 al 29 Febbraio, hanno presentato le nuove collezioni donna della stagione Autunno-Inverno 2016/17. Numeri da capogiro: Instagram si conferma un canale molto apprezzato nel mondo della moda. Durante Milano Moda Donna i fashion brand sono risultati molto attivi, pubblicando in media 31 post ciascuno e producendo 10 milioni di interazioni totali. Merito del successo social delle sfilate è stata anche la grande attività dell’account Instagram di Camera Nazionale della Moda Italiana che ha aggiornato costantemente gli utenti condividendo ben 94 post dedicati alle sfilate, al backstage e alle celebrities, e riuscendo a collezionare più di 35mila interazioni.

Un commento alle performance di Instagram arriva da Giulio Gargiullo, Digital Marketing Manager da anni impegnato nello sviluppo e nella strategia di brand nel settore luxury a livello internazionale: “È evidente che i brand del lusso e del fashion devono obbligatoriamente essere presente sui social media, soprattutto Instagram che mette al centro l’immagine, il brand, un contatto diretto con tanti utenti che interagiscono quotidianamente con un’esperienza che è sempre più legata ad un rapporto personale, quotidiano con i brand di riferimento. In questo senso Instagram è un ottimo strumento per mostrare il brand e creare uno vero e proprio storytelling della marca, dei propri prodotti e dei valori a questi associati. In quest’ottica è sempre più importante interagire con i cosidetti Millennials che sono ben due miliardi e 300 mila, rappresentano il futuro del lusso come si apprende anche dalla Fondazione Altagamma. È importante sapere colloquiare nel giusto modo con questo target così importante in prospettiva nel segmento del lusso”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *