di


Il gioiello valenzano vola all’estero: prima tappa alla fiera di Singapore

Da giovedì a domenica 10 aziende piemontesi parteciperanno all’evento asiatico grazie ad Aov, Regione Piemonte e Ceip

Per la prima volta volano alla fiera di Singapore: da giovedì a domenica 10 imprese valenzane parteciperanno al Singapore International Jewelry Expo grazie al Progetto Integrato di Filiera (PIF) Piemonte Gold Excellences, gestito dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico di Regione Piemonte e Camere di commercio di Alessandria e Torino e grazie alla collaborazione dell’Associazione Orafa Valenzana.

In un’area allestita secondo i criteri dell‘Italian Style dieci imprese piemontesi saranno così protagoniste dell’evento di riferimento del mercato asiatico, al quale presenteranno nuovi collezioni e pezzi classici realizzati con la celebre maestria artigianale degli orafi valenzani. L’appuntamento di Singapore è soltanto una tappa dell’attività di promozione dell’export e internazionalizzazione che l’AOV porta avanti da tempo anche grazie al sostegno della Regione e del Ceipiemonte.

Per il prossimo futuro – entro luglio – è prevista infatti una sessione di networking tra designer piemontesi e aziende manifatturiere, che sarà seguita da altri eventi  tra cui una missione di incoming e una di outgoing, probabilmente in Est Europa nella seconda metà dell’anno. Una formula per far incontrare la produzione valenzana con i buyer dell’area organizzata sul modello B2B, fuori dal contesto fieristico.

“Il comparto orafo è una delle nostre eccellenze e per contribuire a consolidarne in tutto il mondo la riconoscibilità e il valore gli abbiamo dedicato un progetto ad hoc, grazie al quale saremo al salone di Singapore – ha detto Roberto Cota, presidente della Regione Piemonte -, uno degli hub più importanti per gli acquisti di gioielleria da parte di Paesi limitrofi come Malesia, Cina, Indonesia, Hong Kong, Giappone, Tailandia, Sri Lanka, Australia e Birmania”.

“Capitale internazionale dei gioielli, Valenza conta su una forza lavoro altamente specializzata e 900 oreficerie radicate nel territorio. Ogni anno qui vengono lavorate circa 30 tonnellate d’oro e l’80% delle pietre preziose importate in Italia – ha aggiunto il presidente della Camera di commercio di Alessandria, Piero Martinotti -. Le 10 aziende partecipanti all’Expo realizzano altissima gioielleria, con utilizzo di pietre preziose e semi preziose, dal design unico; espositori ideali per una delle rassegne più attese per tutto il settore gioielleria del Sud-Est Asiatico, dove certamente sapranno farsi notare”.

“L’evento di Singapore, rivolto a operatori del settore e al consumatore finale, è la porta d’accesso del mercato asiatico – ha spiegato Giuseppe Donato, presidente di Ceipiemonte -. Complessivamente sono previsti 15.000 visitatori e i nostri espositori potranno esprimere direttamente tutta la loro qualità e potenzialità di mercato anche grazie agli inviti in stand di retailer e distributori locali che abbiamo programmato in collaborazione con ICE. Alla cerimonia di apertura, nel pomeriggio del 4 luglio, saranno inoltre invitati membri del governo locale, autorità ed esponenti istituzionali fra cui l’ambasciatore italiano”.

A seguire l’elenco delle aziende partecipanti:

ALBERTI GIOIELLI (Valenza, AL)
BUZIO LUCIANO (Valenza, AL)
CARLO BARBERIS SRL (Valenza, AL)
C&C GIOIELLI S.R.L. (S. Salvatore Monferrato, AL)
GILORO S.R.L. (Valenza, AL)
ORO TREND (Valenza, AL)
ORITAL S.R.L. (Valenza, AL)
ORSINI SRL (Valenza, AL)
MAGNO GIOIELLI (Valenza, AL)
TINELLI & C (Valenza, AL)

Alberti Gioielli

 

Buzio Luciano

 

Carlo Barberis

 

C&C Gioielli

 

Giloro

 

Oro Trend

 

Orital

 

Orsini

 

Magno Gioielli

 

Tinelli & C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *