di


Il gioiello portoghese, tra passato e futuro

Presentata a Porto la nuova campagna di promozione internazionale dedicata alla gioielleria lusitana

Il gioiello come “eredità” da recuperare, raccontare e tramandare. Questo il focus della nuova campagna di comunicazione lanciata da AORP – l’Associazione Portoghese della Gioielleria e dell’Orologeria – per sostenere e promuovere a livello globale il comparto orafo lusitano.


Presentata a Porto in uno dei poli di riferimento della creatività locale, la Casa da Arquitetura di Matosinhos, la campagna realizzata dall’agenzia Snowberry sotto la direzione creativa di AORP pone l’accento sul ricco patrimonio di competenze artigianali e tecniche tradizionali che contraddistingue questo settore. «Abbiamo scavato a fondo nell’heritage, individuando le lavorazioni più antiche e le aziende che, all’ombra dei loro atelier e laboratori specializzati, continuano a perpetuarle», ha dichiarato il Presidente dell’Associazione, Nuno Marinho.

«Il lavoro di ricerca è stato esteso anche ai marchi contemporanei che si sono rivelati in grado di trasporre le stesse tecniche negli attuali contesti globali, incontrando i gusti dei nuovi consumatori». Oltre alla valorizzazione del savoir faire, la campagna ha l’intento di promuovere un approccio sostenibile attraverso il commercio equo e il consumo responsabile. «I gioielli sono eterni, realizzati con materie prime preziose come argento, oro o platino. Questo fa sì che abbiano una grande durata nel tempo. Inoltre i metalli sono estremamente duttili e possono essere riciclati, chiudendo così il cerchio», ha proseguito Marinho, esplicitando la volontà di intraprendere una strategia più ampia in tal senso.

«Come rappresentanti di questo settore, vogliamo ispirare le nostre aziende ad adottare politiche di gestione e protezione delle risorse naturali, incoraggiare il riciclaggio e il riutilizzo dei materiali e difendere i principi di rispetto e uguaglianza. Il pianeta è la nostra più grande eredità. Con questo progetto vogliamo fornire un modello sostenibile all’industria della moda».

Nuno Marinho - Presidente AORP

Nuno Marinho - Presidente AORP

Portuguese Jewellery Legacyy-min
Portuguese Jewellery Legacy2-min
Portuguese Jewellery Legacy0-min
Loading image... Loading image... Loading image... Loading image...

Il lancio della campagna è stato accompagnato dalla presentazione di 20 rappresentati della gioielleria portoghese contemporanea: nomi emergenti come Alma e Coraçao, Inês Barbosa, Liliana Guerreiro con le loro creazioni in filigrana – tipica lavorazione che prevede l’intreccio di fili sottili d’oro e argento – e storiche imprese portoghesi del gioiello, quali Magajóias e Ouropa, che nel corso del tempo hanno diversificato la propria produzione introducendo una serie di proposte pensate per rispondere – in termini di design ma anche di prezzo – alle esigenze della clientela più giovane. La rosa dei marchi selezionati ha incluso anche Cris Maria Jewelry, Maria Leão Torres, Amo Jóias Portugal, Joana Mota Capitão Jewellery, Fernando Martins Pereira, HLC, Jorge Silva, Mesh, Sopro Jewellery, Arte Nova, Paula Bluemchen, TavaresCinco, Pekan, Wings Of Feeling.


 

Portuguese jewellery: the past and future

A new international promotion campaign has been launched in Porto, with a focus on Lusitanian jewellery

 

Jewellery is regarded as a “legacy”, to be treasured, re-examined and passed on. This is the focus of the new campaign launched by AORP – the Portuguese Jewellery and Watchmaking Association – which aims to support and promote the Lusitanian gold sector at a global level.

The launch took place at the Casa da Arquitetura di Matosinhos in Porto. The campaign was organised by the Snowberry agency, under the creative direction of the AORP, and focuses on the rich heritage of artisan skills and traditional techniques to be found in this sector. The President of the Association, Nuno Marinho, explained the thinking behind it: “We have dug deep into our heritage, identifying the old processes and finding the companies that continue to practise them in hidden ateliers and specialist workshops.This research work has also been extended to those contemporary brands that have been able to transpose these techniques into the current global setting, to meet the tastes of new consumers.”These included the 20 brands that exhibited their products during the event.

In addition to promoting this expert knowledge, the campaign also aims to encourage a sustainable approach through fair trade and responsible consumption.


1 commento

  1. Emma says:

    Bellissimo articolo e bellissimi gioielli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *