di


Il futuro di Pomellato sempre più vicino al colosso francese del lusso PPR

Sono ancora voci ma sempre più insistenti: il gruppo facente capo a François Henry Pinault sarebbe vicino a concludere l’operazione

Si fanno sempre più insistenti le voci che danno per prossimo l’accordo tra Pomellato e il colosso francese del lusso PPR. Poco più di un mese fa si è parlato con sempre maggiore insistenza della possibilità per il titolare Pino Rabolini di cedere l’azienda per mancanza di ‘eredi operativi’. La corsa all’accaparramento del celebre marchio è partita subito e tra i nomi circolati all’indomani dell’indiscrezione c’erano, oltre al gruppo di Pinault, anche Damiani, Swarovski e persino Prada.

Il contratto non è stato ancora siglato, quindi si tratta ancora di notizia non certa, ma pare che Ppr sia molto vicina a chiudere l’operazione. Attualmente Rabolini è socio di maggioranza; un 10% della società è in mano all’amministratore delegato Andrea Morante (insieme controllano il 79 per cento della società attraverso le holding Ramo) e un altro 18% fa riferimento alla famiglia Damiani, entrato nel 2002  nel capitale di Pomellato attraverso la holding Sparkling . La società avrebbe proposto un’offerta concorrente, ma al momento sembra prevalere ancora quella di François Henry Pinault.

Dal canto suo, Pomellato ha annunciato di continuare a valutare “tutte le opzioni strategiche per il futuro”, compresa la quotazione che aveva studiato nei mesi scorsi, anche se l’operazione a firma PPR potrebbe consentire la prosecuzione del trend di crescita dell’azienda registrato negli ultimi tre anni. L’azienda destina il 58 per cento dei suoi prodotti all’ Italia, dispone di 56 punti vendita a gestione diretta in tutto il mondo ed è pronta ad espandersi negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, Cina e Giappone.

Nella foto d’apertura, le collezioni “Nudo”, “M’ama non m’ama” e “Capri” di Pomellato


1 commento

  1. […] il marchio Pomellato passa ai francesi del colosso del lusso PPR, oggi ri-denominato Kering. Le voci si erano fatte nelle ultime settimane sempre più insistenti: la quota di maggioranza del gruppo di gioielleria fondato nel 1967 grazie all’intuizione del suo […]


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA