di


Il centro orafo Il Tarì entra in Confcommercio

Vincenzo Giannotti: “Crediamo nel gioco di squadra e intendiamo ricoprire un ruolo attivo anche all’interno dell’Associazione”

Il centro orafo “Il Tarì”

Con i suoi 135mila mq di estensione globale (di cui 40mila dedicati quotidianamente alla normale attività di distribuzione e 9.5mila per i padiglioni fieristici), circa 400 aziende e 400mila operatori presenti annualmente, il Centro Orafo “Il Tarì” di Marcianise, Polo internazionale di Eccellenza Orafa da oltre 20 anni sigla il suo ingresso ufficiale in Confcommercio Campania, rafforzando il percorso di valorizzazione delle imprese presenti nel Consorzio.

Vincenzo Giannotti, presidente del Centro Orafo Il Tarì

“Il centro orafo Il Tarì è una realtà unica nel panorama nazionale ed europeo, un’Organizzazione molto dinamica, sempre pronta a cogliere nuove opportunità di crescita e sviluppo – sottolinea Il Presidente Vincenzo Giannottied è per questo che abbiamo deciso di entrare a far parte di Confcommercio Campania, Associazione che maggiormente rappresenta il tessuto imprenditoriale del territorio operante nella distribuzione.  Crediamo nel gioco di squadra e intendiamo ricoprire un ruolo attivo anche all’interno dell’Associazione che ogni giorno supporta e rappresenta le imprese che ne fanno parte, lavorando al loro fianco e con le Istituzioni di riferimento”.

Giacomo Errico, Commissario Confcommercio Campania

“L’adesione del Tarì – commenta Giacomo Errico, Commissario Confcommercio Campaniaci consentirà di lavorare in maniera unitaria e con più efficacia per la crescita complessiva del settore orafo campano, uno dei comparti di punta dell’economia regionale e tra i principali a livello nazionale. Il Tarì è un polo di eccellenza di livello internazionale”.

Questa adesione alla Confcommercio Campania segna un altro importante passaggio per la realtà di Marcianise che consolida così uno dei suoi principali impegni: contribuire a rafforzare una rete solida per le aziende, consentendo loro di affrontare con unità e maggiore solidità la sfida dei cambiamenti e dei mercati il cui sviluppo è in continua evoluzione.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *