di


IJL, ecco i 10 designer di Kickstarters 2015

L'International Jewellery London annuncia i finalisti del programma che offre borse di studio ai talenti emergenti del gioiello: si vota dal 4 maggio

olympia

Annunciati i nomi dei designer finalisti di KickStarters 2015, il programma portato avanti dall’ International Jewellery London in collaborazione con la British Jewellery Association, per garantire borse di studio ai talenti emergenti nel mondo del gioiello. Il programma annuale supporta il meglio del design in circolazione attraverso borse di studio ma anche una esposizione collettiva alla prossima edizione di IJL che festeggia i suoi 60 anni con l’IJL Diamond Jubilee, un’edizione speciale della rassegna.

“Giunto alla sua settima edizione – spiega Sam Willoughby, IJL Event Director – KickStart ha un record invidiabile nell’identificare alcuni dei più innovativi designer  britannici emergenti. Lo stand KickStart alla fiera è molto popolare tra i visitatori della fiera come barometro delle tendenze. Tutti i fortunati vincitori beneficiano di questa piattaforma di lancio commerciale che permette loro di spingere in avanti le loro attività, con il sostegno del settore”.

IJL kickstart_Flora Bhattachary Portrait HeadCome di consueto sono 10 i designer selezionati per il KickStarter 2015. Flora Bhattachary (a sinistra) si ispira ai legami della sua famiglia con l‘India, attingendo da influenze asiatiche creando modelli audaci. Mixando manufatti storici, storia familiare, arte islamica e indù, la designer dedica il proprio tempo a raccontare storie in oro e pietre preziose. Unisce la tecnologia Cad e prototipazione rapida con il disegno tradizionale, fusione a cera persa e abilità orafe classiche.

“Essere scelta per KickStart di IJL è un incredibile riconoscimento del mio lavoro e una grande opportunità per costruire la mia attività futura – ha commentato -. È un onore essere stata scelta per esporre al fianco un gruppo di talento. Il mio obiettivo ora è verso il retail per ampliare i miei rivenditori – e IJL è la piattaforma ideale per incontrare buyer internazionali e i rappresentanti dell’industria”.

IJL kickstart_FLORA BHATTACHARY Jyamiti Small Rings 18 carat rock crystal amethyst diamond and pearl

(Jyamiti Small Rings di Flora Bhattachary)

IJL kickstart_goldneilson-headshot-printres

Il percorso di Andrew Gold Neilson – (a destra) – (GoldNeilson il suo marchio) come designer di gioielli è tutt’altro che convenzionale. Nasce infatti come ingegnere chimico e lavora come consulente per molti anni, per poi passare alla passione della fotografia trasformata in carriera. Dopo aver scattato decine di migliaia di immagini a pezzi di gioielleria, ha trovato nella produzione propria una  nuova sfida e una nuova fonte di espressione creativa.

Ha studiato le convenzionali tecniche di produzione di gioielli, in combinazione con il CAD, e poi è andato in Europa per studiare l’incastonatura delle pietre. A Andrew piaceva l’idea di forgiare a mano pezzi di metallo: il concetto di fusione è diventato realtà con gli sviluppi della tecnologia di saldatura laser – un processo che lo affascinava ed era rilevante per la sua esperienza nella metallurgia, con tecniche che ora può applicare ai metalli preziosi.

Le sue prime due collezioni, Coalescence e Air, combinano metalli misti con le pietre, la geometria e la struttura. “Sono semplicemente felice e onorato di essere stato selezionato” ha commentato.

IJL kickstart_Goldneilson coalescencetriaurum

(Goldneilson, collezione Coalescence)

IJL kickstart_MakerMirkaJaneckovaMirka Janeckova, (a sinistra), di origine ceca, vive e lavora a Londra. Si è laureata presso la Glasgow School of Art nel 2013, e poi ha continuato la sua pratica come Artist-in-Residence, prima di trasferirsi a Londra per studiare al Royal College of Art. La collezione “White Collection” di Mirka è ispirata dal colore bianco, il surrealismo e il mare profondo. Questa collezione ha vinto diversi premi nel Regno Unito e a livello internazionale.

Lavora solo con materiali ‘bianchi’, come porcellana e argento, per creare questi giocosi pezzi. Il suo gioiello è concepito da chi lo indossa come un contenitore di emozioni, ricordi e speranze. Ogni pezzo esplora il rapporto tra le persone e il loro subconscio. Attualmente sta sviluppando un modo innovativo di applicare tecniche di forgiatura dei metalli tradizionali alla porcellana.

La sua prossima collezione di nozze ‘Perle e Porcellana‘ sarà esposta al IJL. “Sono molto entusiasta di essere stata selezionata per un evento così prestigioso e non vedo l’ora di mostrare la mia collezione a un pubblico molto più ampio – ha detto -. Essere in vetrina davanti a un pubblico di 10.000 persone è un sogno a occhi aperti”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

(White collection di Mirka Janeckova)

IJL kickstart_Francesca Marcenaro HeadshotFrancesca Marcenaro (a destra) crea opere di gioielleria mescolando tecniche diverse. Recentemente ha iniziato a fare pezzi in argento ossidato cercando di trovare lo stesso colore nero-bluastro del piumaggio del corvo. Ispirata dalla granulazione, una tecnica tradizionale dal suo paese d’origine – l’Italia– e il vetro opalescente spesso presente nell’Art Deco, ha sviluppato la tecnica applicata ai cristalli.

Tutte le sue opere sono ispirate a fiabe e natura: attraverso ogni pezzo narra la storia e dà senso. “La mia fiaba è sempre la mia realtà – racconta -. KickStart è una grande opportunità, come una finestra sul mondo del gioiello”.

IJL kickstart_Francesca Marcenaro earrings

(Orecchini di Francesca Marcenaro)

IJL kickstart_RosalieRosalie McMillan (a sinistra) ricicla materiali per creare gioielli contemporanei fatti a mano. La sua collezione combina argento sterling riciclato e oro con un materiale derivato da fondi di caffè. Il suo gioiello è sorprendente, asimmetrico e angolare, ispirato dalle proprietà e dalla forma dei materiali con cui lavora.

Rosalie sostiene le comunità di persone che coltivano il caffè attraverso la donazione del 10% dei suoi profitti all’ente di beneficenza Coffee Kids. “Sono entusiasta di essere a KickStart, che fornirà il trampolino di lancio ideale per la mia nuova gamma di gioielli Java Ore”.

IJL kickstart_ROSALIEMCMILLAN_JavaGeodeStackingRings_GoldVermeil_highres

(Anelli di Rosalie McMillian)

IJL kickstart_Laura Parra headshotLaura Parra (a destra) con il suo marchio Laparra Jewels combina tecniche tradizionali della gioielleria contemporanea con argento forgiato, così come il suo background di designer e restauratrice. Nella sua collezione “Enlace”, ogni pezzo è fatto a mano e progettato per mostrare una relazione o connessione tra la pietra e il metallo.

I pezzi sono costruiti con gocce di metallo, una tecnica insolita che crea una forma morbida organica contenente texture intrinseche in sovrapposizione.

La collezione “Rocks” utilizza gemme diverse e ogni pezzo è unico e influenzato dalle pietre preziose, spesso insieme con zaffiri e diamanti.

“Il mio lavoro è la mia passione ed  essere riconosciuto da professionisti in questa fase della mia carriera è un sogno che si avvera”, ha detto.

IJL kickstart_Laura Parra rings

(Anelli Laparra Jewels)

IJL kickstart_Samantha Rose September RoseSamantha Rose (in foto a sinistra) gioca con il suo cognome per dare al vita al marchio September Rose: dopo aver lavorato dieci anni nel settore dell’aerodinamica, ora usa la sua comprensione della dinamica dei fluidi, insieme con l’amore per la danza classica, per evocare un senso di fluidità e di grazia nel suo lavoro.

L’essenza del suo marchio è un bel design, pronto a onorare i tesori e l’etica della natura senza compromessi. La designer si ispira a pezzi georgiani e all’Art Nouveau, all’antica simbologia e al mondo naturale, in particolare le morbide curve fluenti di fiori e la riflessione della luce.

È stata uno dei primi gioiellieri al mondo a ricevere la  licenza oro Fairtrade e il primo stilista britannico a ottenere la Fairtrade Fairmined Gold Licence.

IJL kickstart_September-Rose-Sakura-pendant

(September Rose, di Samantha Rose)

IJL kickstart_lauren-rowden-ellie-airwebLauren Rowden ( a destra) si è innamorata dei gioielli al tempo della scuola. A diciannove anni fu apprendista presso un gioielliere con 60 anni di esperienza e la sua passione per la gioielleria, le pietre preziose e gli strumenti del gioielliere moderno ha continuato a crescere da allora.

Il suo marchio, Ellie Air Jewellery, è stato ispirato dal lavoro di Philip Treacy, che l’ha portata verso disegni di gioielleria tradizionali; mescolando preziosi metalli misti e pietre preziose con forme lineari capaci di creare qualcosa di delicato e bello.

Firenze e la lingua italiana sono l’anima di Ellie Air Jewellery, e la sua nuova collezione, Firma – proprio in italiano – sarà presentata a settembre per la prima volta a IJL.

IJL kickstart_Ellie Air 2

(Ellie Air Jewellery)

IJL kickstart_Ilene Steele headshotIlene Steele è una designer di gioielli, nata e cresciuta a New York e ora lavora nel suo laboratorio a Londra Hatton Garden. Il suo stile non convenzionale rende omaggio a entrambe le città: dopo la formazione come foto-giornalista e analista di sistemi finanziari, la risposta di Ilene al mondo sempre più digitale era di riqualificarsi come gioielliere e partecipare al movimento ‘Hand Made in Britain’.

Ilene progetta e costruisce contemporaneamente. La sua collezione di debutto, The Wave, è una chiara dimostrazione del suo stile innovativo: lo stile giocoso di anelli da cocktail, orecchini, bracciali, pendenti e gemelli, si ispira alla natura imprevedibile della vita.

Gemme semi-preziose presentate in posizioni inaspettate come metafora per le esperienze erratiche ed esaltanti della vita di tutti i giorni. “Sono nervosa e emozionata al tempo stesso ma pronta a buttarmi nella mischia – dice -. Ho lavorato su questa collezione per oltre un anno e non vedo l’ora di esporre a IJL con l’aiuto e il sostegno della squadra KickStart”.

IJL kickstart_Ilene Steele Rings

(Ilene Steele, collezione The Wave)

IJL kickstart_ANA THOMPSON PICTURE-2015Ana Thompson (in foto a destra) nasce in Colombia ma vive a Londra, dove disegna gioielli con l’intento di catturare i dettagli significativi di strutture naturali ingrandite trovate all’interno di macro-micro mondi, trasformandoli in pezzi eleganti e versatili di gioielleria. Con l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, combinando produzione digitale e tradizione artigianale, tesse metalli preziosi in reticoli delicati e intricate strutture di incapsulamento delle pietre preziose. Il suo approccio si concentra sulla intersezione tra design e scienza.

“Sono felice di essere stata selezionata – dichiara – Sarà una piattaforma eccellente per lanciare mie ultime collezioni di gioielli e una grande opportunità per guadagnare visibilità, incontri con esperti del settore, nuove opportunità di business e un pubblico più ampio”.

I partecipanti saranno chiamati a votare per il “Premio del pubblico“: il premio in palio è uno stand gratuito nella Galleria del Design all’International Jewellery London 2016. La votazione inizia il 4 maggio e chiuderà il primo giugno.

IJL kickstart_Ana Thompson GPN Necklace

(Ana Thompson)


1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *