di


Coronavirus: IEG, Oroarezzo slitta a giugno

Le nuove date - dal 19 al 22 giugno - tengono in considerazione le attuali previsioni stagionali di positiva evoluzione dell’emergenza Covid-19, i calendari fieristici esteri, la cadenza dei periodi di ferie dei buyer provenienti dai mercati più strategici per il Made in Italy

OROAREZZO_22-min
Il Coronavirus fa slittare anche OroArezzo
. Italian Exhibition Group, che da fine 2019 è proprietaria delle due manifestazioni orafe aretine, ha comunicato lo spostamento del salone che si sarebbe dovuto tenere nella città toscana dal 18 al 21 aprile e che invece andrà in scena due mesi dopo: dal 19 al 22 giugno. Una notizia attesa, visto il cambio di periodo di moltissime altre fiere di rilievo previste tra marzo e aprile.

«Alla luce dell’attuale situazione di emergenza sanitaria – si legge nella nota diffusa dalla società – Ieg ha ritenuto importante posticipare OroArezzo, una decisione maturata sia dall’osservazione dello scenario generale, sia dall’ascolto delle necessità di business delle aziende espositrici e dunque con la volontà di garantire a clienti e operatori un nuovo periodo che annoveri la piena presenza dei buyer internazionali. Le nuove date tengono in considerazione le attuali previsioni stagionali di positiva evoluzione dell’emergenza Covid-19, i calendari fieristici esteri, la cadenza dei periodi di ferie dei buyer provenienti dai mercati più strategici per il Made in Italy».

OroArezzo, infatti, è il salone dedicato al gioiello italiano, con la metà degli espositori provenienti dal distretto ospitante e il 30% dal Vicentino, ma anche da tutti i principali distretti orafi, che attira, accanto ai buyer nazionali, visitatori da 60 Paesi grazie alla proficua collaborazione con il ministero degli Esteri e Ice.

www.oroarezzo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *