di


IEG, Borsa Italiana dà il via libera alla quotazione

Il collocamento istituzionale va da oggi fino al 4 dicembre; l’inizio delle negoziazioni delle azioni sul Mercato Telematico Azionario, atteso per il 6, sarà comunicato da Borsa Italiana

palazzo borsa-min
Il Palazzo della Borsa

Si chiude con il via libera alla quotazione in Borsa il primo step della nuova era di Italian Exhibition Group S.p.A. L’ammissione alla quotazione (ottenuta per provvedimento di Borsa italiana) della società nata dalla fusione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza (che detiene il 19%) avviene dunque nel rispetto dei tempi annunciati un anno fa  malgrado una genesi complessa e un lungo botta e risposta tra i due soci.

A fine aprile, in seguito alle dimissioni anticipate di 6 consiglieri su 9 (6 dei 7 componenti riminesi del Cda), era stato rinnovato il Consiglio di amministrazione di IEG con la nomina di Amministratore Delegato conferita a Ugo Ravanelli e la conferma del Presidente Lorenzo Cagnoni e del vicepresidente Marzotto. Dieci giorni fa, le dimissioni di Marzotto (uno dei due nomi in quota veneta, insieme a Michela Cavalieri).

IEG_Cagnoni_Ravanelli-min
Da sinistra, Lorenzo Cagnoni, presidente di IEG, e Ugo Ravanelli, amministratore delegato

Il percorso verso la quotazione va così avanti; ieri IEG ha ottenuto il provvedimento di ammissione a quotazione delle proprie azioni ordinarie – la cui efficacia è subordinata al deposito del prospetto informativo presso la Consob – sul Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana, e, ricorrendone i presupposti, sul Segmento STAR (destinato alle medie imprese con capitalizzazione compresa tra 40 milioni  e 1 miliardo di euro, che si impegnano a rispettare requisiti di eccellenza). Qualora, ad esito delle verifiche di Borsa Italiana, non dovessero essere integralmente soddisfatti i requisiti di capitalizzazione e diffusione tra il pubblico richiesti per la qualifica di STAR, Ieg andrà comunque avanti nel MTA.

Il flottante richiesto ai fini della Quotazione sarà ottenuto per il tramite di un collocamento privato riservato ad investitori qualificati in Italia e istituzionali esteri ai sensi della Regulation S dello United States Securities Act del 1933, come successivamente modificato, con esclusione di Stati Uniti, Canada, Giappone e Australia e di qualsiasi altro Paese nel quale l’offerta di strumenti finanziari non sia consentita in assenza di autorizzazioni da parte delle competenti attività fatte salve eventuali esenzioni previste dalle leggi applicabili. Non è prevista alcuna offerta al pubblico indistinto in Italia e/o in qualsiasi Altro Paese.

L’Offerta avrà ad oggetto un numero massimo di 9.192.349 Azioni (inclusa la Greenshoe), di cui 3 milioni provenienti da un aumento di capitale deliberato dall’Assemblea Straordinaria della Società il 17 ottobre 2018 e le restanti 5.392.349 dalla vendita da parte di Rimini Congressi (per massime n. 4.870.000 Azioni) e Salini Impregilo S.p.A. (per massime n. 522.349 Azioni). È inoltre prevista la concessione, da parte della Società ad Intermonte SIM S.p.A. e a Equita SIM S.p.A. – che agiscono in qualità di coordinatori dell’offerta – anche in nome e per conto dei membri del consorzio di collocamento e garanzia, di un’opzione per la sottoscrizione, al Prezzo di Offerta, di ulteriori massime n. 800.000 Azioni dell’Aumento di Capitale, che potrà essere esercitata, in tutto o in parte, fino al trentesimo giorno successivo alla data di avvio delle negoziazioni delle Azioni sul MTA (la “Greenshoe”).

IEG_Vicenzaoro
L’ingresso di Vicenza, il Salone della gioielleria organizzato da IEG

In caso di integrale collocamento delle n. 9.192.349 Azioni oggetto dell’Offerta le Azioni che saranno complessivamente detenute dal mercato rappresenteranno il 35,01% del capitale sociale della Società postOfferta. La Società ha individuato un intervallo di prezzo compreso tra un minimo di Euro 3,70 per Azione e un massimo di Euro 4,20 per Azione corrispondente ad un equity value post-money (assumendo l’integrale collocamento delle Azioni oggetto dell’Offerta) tra un minimo di Euro 128,3 milioni ed un massimo di Euro 145,6 milioni.

Il Collocamento Istituzionale inizia oggi e terminerà il giorno 4 dicembre 2018, salvo proroga o chiusura anticipata da rendersi nota tramite comunicato stampa da pubblicarsi sul sito internet di IEG. L’inizio delle negoziazioni delle Azioni sul MTA, atteso per il 6 dicembre, sarà stabilito da Borsa Italiana con successivo avviso, una volta verificata la costituzione del flottante sufficiente.

I proventi dell’Aumento di Capitale saranno utilizzati da IEG per supportare la propria strategia, gli obiettivi di crescita e sviluppo e, più in generale, per contribuire a rafforzare la struttura finanziaria e patrimoniale del Gruppo – si legge nella nota sulla quotazione -. In particolare, tali proventi saranno utilizzati per lo sviluppo della Linea di Business degli Eventi Organizzati (sia attraverso la gemmazione di nuovi eventi da quelli già esistenti e di dimensioni più importanti, sia attraverso l’acquisizione o l’aggregazione con altri operatori del settore), per supportare il processo di internazionalizzazione (anche attraverso la conclusione di accordi e joint venture con organizzatori esteri), per l’ulteriore sviluppo delle infrastrutture del Gruppo, nonché, infine, per l’ampliamento delle attività legate ai Servizi Correlati e all’innovazione digitale”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *