di


I big mondiali della moda a Mosca per parlare di futuro: Italia in prima fila

La prima conferenza “Fashion Futurum” si svolgerà il 14 e il 15 marzo: alla piattaforma globale prenderanno parte anche i vertici della Camera Nazionale della Moda Italiana

Fashion Futurum Mosca

Si riuniranno sotto un unico tetto, tra due settimane a Mosca, i big mondiali della moda. Il 14 e il 15 marzo si svolgerà Fashion Futurum, la conferenza sulla moda lanciata dal Russian Fashion Council che ha invitato nel Paese oltre oltre 30 rappresentanti esecutivi del settore provenienti da 12 paesi e 4 capitali della moda. All’appello non poteva mancare l’Italia, che sarà presente con i vertici della Camera Nazionale della Moda alla piattaforma globale che definirà le nuove tendenze e i possibili effetti sul futuro.

La conferenza avrà inizio nell’ambito della Mercedes-Benz Fashion Week Russia, la più grande piattaforma della moda dell’Europa orientale (in programma dall’11 al 15 marzo). L’obiettivo di Fashion Futurum è mettere insieme i leader mondiali della moda per condividere esperienze e punti di vista sullo stato attuale del settore e il suo ruolo come motore dell’economia.

Nove i panel di discussione organizzati da Alexander Shumsky, fondatore di Fashion Futurum e presidente della Mercedes-Benz Fashion Week Russia: tra i temi, i nuovi standard di formazione, il sostegno dei governi, la produzione innovativa e sostenibile, le nuove tecnologie, l’importanza del processo creativo, giovani talenti e marchi indipendenti, il futuro delle settimane della moda.

Tra i relatori della conferenza, Mario Boselli, presidente Onorario della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa, presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Stefan Siegel, fondatore e CEO di Not Just a Label; Danilo Venturi, preside di Polimoda,  Barbara Trebitsch, a capo della Fashion School della Domus Academy; Sara Azzone, dal Campus dell’Istituto Europeo Di Design e Kate Bethune, Senior Fashion Researcher al Victoria & Albert Museum di Londra, oltre ai rappresentanti delle principali associazioni di categoria e di formazione da Cina, Belgio, Spagna, Stati Uniti, Francia, Israele, Svezia, Gran Bretagna e Finlandia.

www.fashionfuturum.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *