di


Homi, spazio aperto ai designer: online il bando per partecipare

C'è tempo fino al 17 novembre per partecipare alla selezione degli spazi dedicati alla creatività durante la rassegna di gennaio. Ecco come proporsi

 

HOMI sperimenta2-min

Tornano anche a gennaio le due aree speciali Sperimenta, dedicate rispettivamente al “Fashion” e al “Jewels“: il Satellite Fashion & Jewels di HOMI (25-28 gennaio 2019) mette insieme i nomi più creativi di designer aperti alla ricerca e alla sperimentazione. C’è ancora un po’ di tempo – fino al 17 novembre – per partecipare alla selezione e per farlo i designer interessati potranno inviare 3-4 foto della collezione che potrebbe diventare protagonista della rassegna, una breve descrizione del proprio profilo e il modulo compilato.

Coloro che saranno selezionati potranno accedere all’area Sperimenta ad un costo agevolato, che include spazio, con la possibilità di scegliere tra un’area di 6 o 9 metri quadrati. Nei costi di partecipazione sono compresi anche inviti clientela, ospitalità alberghiera per i buyer segnalati, accesso alla piattaforma mymatching per incontri con i buyer ospitati da HOMI. Per avere maggiori informazioni è possibile scrivere a:

[email protected] per l’Area Sperimenta Fashion, e

a: [email protected] per l’area Sperimenta Jewels.


Cade la separazione tra prezioso e bijou: per i Millennials il materiale non conta, vogliono il pezzo unico 

HOMI_Sperimenta-min

Entrambe le anime dell’Area Sperimenta – Fashion e Jewels – costituiscono una selezione di design ricercati, di oggetti frutto di una ricerca sui materiali, sulle forme e sui contenuti. Quel tipo di accessorio che rappresenta un indizio di personalità: esattamente il gioiello che, secondo la ricerca internazionale, condotta dal Politecnico di Milano e presentata all’ultima edizione di HOMI, a settembre, amato dai Millennials. Cioè dai giovani tra i 18 e i 30 anni: è sui loro gusti che l’indagine ha voluto trovare risposte, individuando dei comportamenti d’acquisto ben precisi e degli stili molto definiti.    

Secondo il lavoro, che ha coinvolto oltre 500 giovani  – 351 ragazze e 170 ragazzi da 30 Paesi, per il 65% italiani -, è infatti emerso che più di due terzi non sa rinunciare ai gioielli, soprattutto orecchini, scelti da oltre il 52% per la loro praticità, seguiti da anelli (44%), collane (37%) e bracciali (32%). Il materiale conta ben poco: quello che li spinge ad acquistarli è il piacere che si prova nell’indossarli. Per i Millennials cade, dunque, la classica separazione tra preziosi e bijoux.

Il gioiello ricalca la loro vita vita movimentata: vengono indossati nel tempo libero, ma anche nell’ambiente di studio o di lavoro. Dove li “scovano”? Soprattutto nei mercatini(28%) o presso designer indipendenti (25%) di cui vengono a conoscenza attraverso i profili social o il web. Il pezzo “unico”, dove ogni gioiello è diverso dall’altro, dunque, attira l’attenzione dei compratori più giovani e ogni acquisto è frutto di una scelta impulsiva.  

Il gioiello, inoltre, si regala ancora: lo fa il 39% del campione. Qualcuno, però, li acquista per sé, per affermare in ogni momento il proprio gusto. Che, di solito, è abbastanza minimal, purché denso di personalità: per due terzi dei ragazzi intervistati gioielli e bijoux hanno un significato particolare e rappresentano anche un ricordo, il simbolo di una relazione o di un momento speciale della loro vita.


Preiata (direttore HOMI): “In fiera i dettaglianti possono scoprire nuovi approcci alla clientela”

Cristian preiata-min
Cristian Preiata, direttore HOMI

La ricerca presentata a settembre offre informazioni importanti per intercettare la domanda di questa fascia di età con un potere d’acquisto sempre più importante: tendenze che i creativi possono fare proprie per mescolarle al proprio stile e alla propria identità. L’area Sperimenta vuole rappresentare proprio questo filone: a spiegare nel dettaglio in che modo è il direttore di HOMI, Cristian Preiata.

Il focus di HOMI Fashion & Jewels su ricerca e innovazione è stato molto forte anche nella recente edizione di settembre. Come proseguirà nel 2019?
“I riflettori saranno sempre più puntati su questi temi e valorizzeremo ulteriormente le aree legate alla sperimentazione. L’obiettivo è garantire un’offerta sempre più ampia, che spazi dalle griffe più importanti e famose  all’accessorio più creativo e innovativo fino al gioiello tout-court”.

L’indagine condotta dal Politecnico di Milano presentata a settembre racconta che i giovani antepongono i valori affettivi al valore materiale del gioiello, privilegiando i piccoli creatori indipendenti. Un mercato in espansione al quale Homi dà voce da molto tempo, è corretto?
“Sì, tra le diverse evidenze della ricerca che abbiamo condotto con il Politecnico di Milano su un campione internazionale di studenti prevalentemente di 30 diversi paesi, tra i 18 e i 30 anni, emerge che i giovani molto spesso fanno grande attenzione al prezzo e all’unicità della creazione. Dalla ricerca è emerso un altro dato importante: la metà dei giovani scoprono e acquistano i loro gioielli nei mercatini o presso designer indipendenti individuati attraverso i social e il web. Un responso che al retailer di gioielleria può suggerire nuovi modelli di approccio alla clientela, e una selezione alternativa dell’offerta….proprio quella che HOMI può offrire ai suoi visitatori e buyers, attraverso le aree Sperimenta”.

Come definirebbe questi spazi?
“Gli spazi SPERIMENTA sono aree speciali HOMI dedicate alle proposte innovative di giovani designer, piccole realtà, start-up, che hanno un focus particolare su ricerca e sperimentazione dei materiali. Sono spazi in cui scoprire nuove tendenze, nazionali ed internazionali e dove poter trovare collezioni di accessori, gioielli e bijoux esclusive ed originali. Per diventarne protagonista, basta mettersi in gioco e partecipare alla selezione, aperta fino al 17 novembre”.

www.homimilano.com

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA