di


HOMI mette in mostra il bijou italiano dai Settanta al Duemila

 

HOMI_Fashion and Jewels

Conto alla rovescia per la partenza di HOMI Milano, il Salone degli Stili di vita di Fiera Milano al via domani. Fino a lunedì 1° febbraio, ampio spazio al mondo della casa e della persona, quest’ultimo celebrato in particolare dal satellite Fashion&Jewels, tra forme geometriche essenziali e nuovi materiali e tecniche. In vetrina, le proposte di aziende italiane e internazionali che esplorano il comparto dell’accessorio e del gioiello fashion. Al business faranno da contorno aree tematiche, concorsi e design.

Prosegue, inoltre, l’intrigante viaggio di HOMI tra bijou, moda e costume: dopo aver celebrato la “Dolce vita” con i meravigliosi bijoux degli anni Cinquanta e Sessanta, la rassegna milanese dedica un’altra grande mostra ai capolavori della bigiotteria italiana dagli anni Settanta al Duemila. “Prêt-à-porter – Il Bijou italiano, 1968-2001“ è il tema della nuova esposizione, curata da Lino Raggio, uno dei protagonisti del bijou italiano.

Sharra Pagano, ‘90 bangle – metallo dorato , pietre in vetro e resina

(Uno dei bijoux protagonisti della mostra “Prêt-à-porter – Il Bijou italiano, 1968-2001″: Sharra Pagano, anni ’90, bangle in metallo dorato, pietre in vetro e resina)

La mostra ripercorrerà in 200 bijoux l’austerity degli anni Settanta, il materialismo degli Ottanta e il minimalismo dei Novanta, fino alla grande crisi del nuovo millennio, racchiudendo un trentennio che ha cambiato definitivamente la storia politica, sociale e culturale italiana. Un contesto dove emerge la capacità del bijou italiano di seguire le evoluzioni dello stile, oltre alle sperimentazioni dei nuovi materiali e delle nuove tecnologie. In bilico tra serie limitate e produzioni industriali il bijou racconta la capacità tutta italiana di tenere insieme qualità manifatturiera e bellezza formale, innovazione tecnologica e tradizioni artigianali.

Ornella Bijoux, ’80 - collana pietre in pasta di vetro, metallo dorato, conterie, strass swarovski, perle di imitazione

(In mostra a HOMI Ornella Bijoux, anni ’80: collana pietre in pasta di vetro, metallo dorato, conterie, strass swarovski, perle di imitazione)

Sono gli anni in cui gli stilisti italiani codificano il prêt-à-porter, un’idea di moda pronta e accessibile, che scavalca definitivamente la couture francese e che diventa protagonista di una stagione irripetibile che ha in Milano il suo baricentro creativo e produttivo.

Moschino. ‘80 Collana strass

(Una collana con strass firmata Moschino, realizzata negli anni ’80: è tra i protagonisti della mostra sul bijou italiano)

Tra le opere in mostra, oggetti preziosi di Airoldi, Giorgio Armani, Bijoux Cascio, Coppola e Toppo, Ugo Correani, Gianfranco Ferrè, Franco Moschino, Ornella Bijoux, Sharra Pagano, Donatella Pellini, Luciano Soprani, Valentino, Gianni Versace che testimoniano il legame strettissimo che in quegli anni si venne a creare tra il bijou e la moda, a livello creativo come produttivo.

Collezione Gianfranco Ferré primavera-estate 1985 Bracciale fili di cotone, metallo

(Collezione Gianfranco Ferré primavera-estate 1985. Bracciale fili di cotone, metallo)

Un evento da non perdere per rivivere l’energia luccicante di una stagione indimenticabile che, anche grazie ai bijoux, ha visto attestarsi il mito della moda italiana nel mondo e una nuova idea di lusso democratico e che si prolungherà anche oltre HOMI. Pochi giorni dopo la chiusura della manifestazione fieristica infatti, la mostra sarà aperta al pubblico di Milano, in un prestigiosa location della città.

www.homimilano.com

Armani. 1978 Spilla , strass e metallo

(Armani, 1978. Spilla, strass e metallo)

Sharra Pagano- ’70 parure per Valentino Fortunato perle in vetro, strass, ottone

(Sharra Pagano, anni ’70. Parure per Valentino Fortunato: perle in vetro, strass, ottone)

Ornella Bijoux, ‘90 Bracciale - mosaico di margherite saldate a mano, swarovski

(Ornella Bijoux, anni ’90. Bracciale, mosaico di margherite saldate a mano, Swarovski)

Moschino, 1985 Bangle- resina e metallo

(Moschino, 1985. Bangle in resina e metallo)

Collezione Gianfranco Ferré primavera estate 1986 bracciale a fascia con ispirazione etnico – Giappone ottone, fili di seta lavorati ad intreccio

(Collezione Gianfranco Ferré primavera-estate 1986. Bracciale a fascia con ispirazione etnico – Giappone, ottone, fili di seta lavorati ad intreccio)

Sharra Pagano- ’70 collana in resina

(Sharra Pagano, anni ’70 collana in resina)

Soprani – ‘80 bracciali, metallo dorato

(Soprani, anni ’80 bracciali, metallo dorato)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *