di


Homi Fashion&Jewels: innovazione, creatività, design e savoir-faire internazionale per la nuova edizione

Emanuele Guido: «Per valorizzare la ricchezza merceologica e rendere una maggiore fruibilità, abbiamo rinnovato il format espositivo che a febbraio non sarà più diviso per settori ma in percorsi strutturati secondo le esigenze dei visitatori e dei loro target finali».

Emanuele Guido con il direttore di Preziosa Giovanni Micera

 

Preziosa Magazine ha incontrato Emauele Guido, Ehibition Director dell’evento milanese.

Il gioiello ha tante sfaccettature, quello presente ad Homi ha un’anima molto moderna e per alcuni versi anticoformista. Qual è la sua idea di gioiello?

Il gioiello non è solo accessorio ma rappresenta un modo essenziale di raccontarsi. Le tendenze imperanti dettate dal fast fashion hanno rilanciato infatti il bisogno e il desiderio di personalizzare il look con gioielli, bijoux e accessori originali, artigianali, inediti, e sperimentali. I millennial stessi, oggi il target più ambito, fanno registrare una richiesta crescente per accessori unici e personalizzati.

L’accessorio moda, insieme al gioiello moda completa l’offerta della nuova proposta fieristica, quali sono i punti in comune che hanno motivato la vostra scelta strategica?

L’evoluzione nasce da un obiettivo ben preciso: confermare e rafforzare il ruolo di HOMI Fashion&Jewels quale principale polo di riferimento per l’universo accessory con una proposta che spazia dall’accessorio moda, al bijoux, al gioiello trendy, dal beachwear, alla componentistica, dalle pietre dure a quelle colorate. Anche la scelta di posticipare le date poco prima della Milan Fashion Week e in concomitanza con altri importanti appuntamenti fieristici dedicati agli accessori moda – MICAM Salone internazionale della calzatura e MIPEL Salone della pelletteria- è stata fatta per creare a Milano un’unica grande piattaforma internazionale di promozione del mondo dell’accessorio e rendere HOMI Fashion&Jewels sempre più attrattiva verso gli operatori e gli opinion leader del settore.Ricordo anche che l’appuntamento è semestrale (nel 2020 dal 15 al18 febbraio e dal 19 al 22 settembre) ed ogni edizione assume un’identità precisa, presentando i trend e le collezioni stagionali.

Emanuele Guido

Tra poco il quartiere fieristico vivrà un forte cambiamento nel campo della information tecnology, alla luce di questo come cambierà il modo di fare le fiere?

La tecnologia sarà sempre più uno strumento efficace nello sviluppare nuove forme di comunicazione interattive a nel supportare l’organizzazione efficiente delle visita alla fiera. Però non scordiamoci che tutto ruota sempre intorno all’uomo e al bisogno che esprime nel venire in fiera: informarsi, selezionare, confrontare, conoscere, programmare e acquistare. Spesso tutto contemporaneamente. Con questa chiave di lettura, HOMI Fashion&Jewels ha già avviato da tempo un’importante fase di informatizzazione. Per esempio la nuova app, già disponibile e in continuo aggiornamento, consente infatti, agli espositori e anche ai visitatori, di fruire del salone in modo assolutamente agevole e razionale. La piattaforma consente infatti di gestire in modo organizzato la ricerca di informazioni e prodotti, la definizione del percorso di visita e la gestione degli appuntamenti, accorciando i tempi e incrementando il valore e l’efficienza dell’esperienza in fiera.

Cosa ci dovremo aspettare dall’edizione di febbario

Innanzitutto un’offerta ampia e diversificata che diventa sempre di più il punto chiave della manifestazione: un mix di innovazione, creatività, design, savoir-faire italiano ed internazionale. E per valorizzare questa ricchezza merceologica e rendere la visitazione più facilmente fruibile, abbiamo rinnovato il format espositivo che a febbraio non sarà più diviso per settori merceologici ma in percorsi strutturati secondo le esigenze dei visitatori e dei loro target finali. Style, Everyday, Gems & Components, F&J International Delivery (i nomi dei percorsi) saranno suddivisi per caratteristica di prodotto, posizionamento e canale distributivo, ma al loro interno presenteranno anche spazi speciali ispirati a specifiche tematiche o a proposte particolarmente originali e innovative. Come sempre inoltre, proporremo anche momenti di confronto che forniscano ai visitatori idee e suggerimenti utili per la crescita del loro business, con un’attenzione rinnovata sulle tendenze del settore, grazie ad un articolato lavoro sui TREND, che in ogni edizione proporrà suggestioni in tema di novità e orientamenti del mercato per ispirare e arricchire il percorso di visita e di acquisto dei nostri visitatori.

 

www.homifashionjewels.com

 

 

A mix of innovation, creativity, design, and Italian and international savoir-faire for the new edition of Homi Fashion & Jewels

We interviewed Emanuele Guido, exhibition director of HomiJewellery has many facets, those present at Homi have a very modern soul and, in some ways, are non-conformist. What is your idea of jewellery?

Jewellery is not just an accessory but an essential way of telling one’s story. The prevailing trends dictated by fast fashion have in fact re-launched the need and the desire to personalize one’s look with jewels, bijoux and original, handmade and experimental accessories. The millennials, today the most sought-after target, lead a growing demand for unique and personalized accessories.

The fashion accessory, along with fashion jewellery, completes the offer of the new fair proposal. What are the common points that motivated your strategic choice?

The evolution stems from a very specific objective: to confirm and reinforce the role of HOMI Fashion&Jewels as the main point of reference for the world of accessories with a proposal that ranges from fashion accessories, bijoux, trendy jewellery, beachwear and components, to hard stones to coloured ones. Even the decision to postpone the dates to just before Milan Fashion Week and in conjunction with other important trade fair events dedicated to fashion accessories was made to create a single large international platform in Milan to promote the world of accessories and make HOMI Fashion&Jewels ever more attractive to operators and opinion leaders in the sector.

Soon the exhibition centre will change significantly in the field of information technology, in the light of this how will the way of doing fairs change?

Technology will increasingly be an effective tool in developing new forms of interactive communication and in supporting the efficient organization of visits to the fair and HOMI Fashion&Jewels has already started an important computerization phase. For example, the new app, already available and continuously updated, allows exhibitors and even visitors to enjoy the show in an absolutely easy and rational way.

What should we expect in February?

First of all, a wide and diversified offer that is increasingly becoming the key point of the event, and to enhance this rich selection, we have renewed the exhibition format which in February will no longer be divided by product sectors, but in structured routes based on the needs of visitors and their final targets.

www.homifashionjewels.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *