di


Heavenly Bodies, The Sun, Moon and Stars in Jewellery

Sin dall’antichità, in molte culture e in ogni continente, il sole, la luna e le stelle sono stati considerati segni divini, venerati e temuti.

Presenti in tutte le forme d’arte non potevano mancare in gioielleria. Presso il Museo della Gioielleria di Pforzheim, in Germania, è stata allestita la prima mostra – curata da Fritz Falk, ex direttore del museo -, che mette in relazione i gioielli con il cosmo. In esposizione, tra gli altri, il Disco di Nebra, risalente al 1600 a.C, una lastra in bronzo con applicazioni in oro considerato la più antica rappresentazione del cielo; l’anello astronomico di epoca barocca le cui bande in argento dorato formano una sfera; il fermaglio in corno per capelli del periodo Liberty di René Lalique che riproduce con oro e smalti il sole che sorge. I corpi celesti hanno ricoperto un ruolo importante anche nel campo della misurazione del tempo ed ecco, in miniatura , una meridiana incastonata in un anello, e gli orologi, da polso e da tasca, dotati di varie funzioni.

www.schmuckmuseum.de

 

mostra Heavenly Bodies
Anello astronomico, ph. Petra Jaschke
mostra Heavenly Bodies
Fermaglio per capelli di René Lalique

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *