di


Hausmann e Patek Philippe premiano gli studenti dell’Accademia di Santa Cecilia

La prima edizione del riconoscimento è dedicata alla musica: già in cantiere un’iniziativa con la Facoltà di Medicina

“C’è un tempo per ogni cosa: questo è il momento di premiare il talento”: ispirandosi a questo motto Hausmann, la prestigiosa orologeria romana con oltre 200 anni di storia, e Patek Philippe hanno deciso di sostenere le giovani eccellenze italiane che si sono distinte nelle proprie discipline: un premio interamente dedicato ai giovani che quest’anno sarà assegnato agli allievi diplomandi del corso di perfezionamento di Composizione dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Domani 14 giugno, nella sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica a Roma, al termine del concerto di chiusura dell’anno accademico, una giuria composta da membri di Hausmann e Patek, musicisti e giornalisti di spicco del settore musicale assegnerà tre borse di studio ai compositori dei brani considerati più meritevoli tra i diplomandi del Corso di composizione: Mehdi Khayami, Vittorio Montalti, Marco Murru, Umberto Pedraglio, Maria Teresa Treccozzi e Roberto Vetrano. Oltre alla borsa, i vincitori riceveranno anche un orologio personalizzato con un’incisione.

E’ soltanto la prima delle iniziative lanciate da Hausmann & Co. per premiare i giovani talenti insieme a Patek Philippe: in sono in calendario infatti un’iniziativa con la Facoltà di Medicina e Chirurgia de La Sapienza di Roma e poi nel campo della danza, matematica e scienze.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *