di


Gruppo LVMH, il fatturato cresce ma rallenta la divisione moda e pelletteria

Ricavi a 7,02 miliardi di euro nel terzo trimestre. La divisione Gioielli e Orologi tiene bene grazie al canale retail, l’Asia continua a trainare le vendite

Buoni i ricavi del terzo trimestre 2013 per il gruppo del lusso LVMH, ma frena la crescita del comparto moda e pelletteria. Complessivamente,il fatturato è aumentato dell’8%, dato che conferma un incremento organico, raggiungendo quota 7,02 miliardi di euro in linea con la prima metà dell’anno. Il dato totale del 2013 parla di 20,7 miliardi di euro.

La crescita della divisione moda e pelletteria si è invece attestata al 4% nei primi nove mesi dell’anno, contro il 5% nei primi sei mesi: i marchi del gruppo hanno fatto segnare numerose novità come il rilancio delle linee in pelle e l’espansione qualitativa della rete di negozi  Louis Vuitton, ma anche la robusta crescita di Céline e le nuove aperture di Fendi (questi alcuni dei brand di pelletteria del colosso del lusso), ma non è bastato a far accelerare la crescita.

Ha retto bene il giro d’affari del segmento Orologi e Gioielli, del quale fanno parte marchi come Bulgari – acquisita nel 2011, ha fatto segnare buoni risultati grazie alla collezione Diva – Chaumet e Tag Heuer. I beni di lusso prodotti dalle aziende del gruppo hanno raccolto ricavi per 677 milioni di euro. Il lieve calo del canale wholesale è stato bilanciato dal potenziamento del retail.

Dal punto di vista ‘geografico‘, i risultati complessivi vanno ancora una volta attribuiti all’Asia: è qui che si concentra infatti il 31% delle vendite (escluso il Giappone, che da solo raccoglie il 7%). Seguono con il 23% gli Stati Uniti, mercato maturo che sta riprendendo quota nel consumo di beni di lusso, e l’Europa, con il 17% che però non tiene conto del dato francese: la nazione, infatti, da sola concentra l’11% delle vendite del gruppo.

Nonostante il contesto economico incerto in Europa, LVMH ha dichiarato di “essere fiducioso per il risultato complessivo del 2013. Il gruppo ha annunciato che proseguirà la sua strategia “incentrata su innovazione e espansione mirata anche nel quarto trimestre, potendo contare sulla potenza dei propri marchi”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *