di


Gruppo Louis Vuitton, in nove mesi + 29% per orologi e gioielli

Dati più che positivi per i primi 9 mesi del 2010 per il gruppo mondiale del lusso LVMH Louis Vuitton Moët Hennessy S.A., che tra i propri marchi annovera brand come De Beers, Hublot, Zenith, Tag Heuer e Dior Watches. Nei primi tre trimestri 2009, le vendite sono cresciute del 19% (valore 14,2 miliardi di euro). Il gigante del lusso LVMH aveva annunciato a fine luglio che il proprio utile netto era aumentato del 53%.

Dinamica molto forte in Asia, Europa e America: l’Asia (Giappone escluso) incide per il 25% nel fatturato del gruppo, gli Stati Uniti per il 23%, l’Europa (Francia esclusa) per il 20% e la Francia per il 13%.
«Gli eccellenti risultati raggiunti dopo l’inizio dell’anno rafforzano la fiducia di LVMH per il 2010 – commentano i vertici del gruppo. Continueremo la nostra strategia offensiva basata su innovazione ed espansione geografica nei mercati in crescita».

Tutte le divisioni registrano una forte crescita, trainate anche dalle vendite di orologi e gioielli: in questo ramo, balzo del 30,5% nel terzo trimestre e del 29% in oltre nove mesi. Questo settore aveva riportato un calo di fatturato del 21,8% nel terzo trimestre del 2009.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *