di


Gold/Italy, ad Arezzo si fa il conto alla rovescia

Terza edizione con una crescita a doppia cifra per la rassegna di Arezzo Fiere e Congressi dedicata al Made in Italy: da sabato 24 a lunedì 26 ottobre

 

Golditaly presentazione

(La conferenza di presentazione della terza edizione di Gold/Italy)

Manca una manciata di ore all’avvio della terza edizione di Gold/Italy, dal 24 al 26 ottobre ad Arezzo, l’unica fiera dedicata al gioiello Made in Italy, all’accessorio prezioso e al fashion jewels più ricercato. Ad organizzare la vetrina orafa rappresentativa di tutti i distretti italiani – Arezzo, Vicenza, Valenza, Napoli, Milano – è Arezzo Fiere e Congressi che si appresta ad accogliere  oltre 260 produttori, in crescita del 25% rispetto al 2014. Un’edizione che, ancor più delle altre, mette l’accento sul connubio oro e moda.

In arrivo inoltre oltre 330 buyer accreditati provenienti da 98 paesi: fra loro, importanti gruppi d’acquisto, concept store, retailer che generano un volume di vendite complessivo per oltre 7 miliardi e 300 milioni di dollari.  Gold/Italy è il palcoscenico d’autunno delle più importanti aziende del settore, trade show irrinunciabile per scoprire le nuove collezioni orafo-argentiere; ma anche per gli operatori del mondo della moda che hanno l’opportunità di conoscere i trends in tema di fashion jewels e accessori preziosi. La rassegna è anche innovazione tecnologica: in fiera c’è anche un gruppo selezionato di aziende produttrici di tecnologie innovative per la lavorazione e il trattamento dei metalli preziosi.

“Questa edizione di GOLD/ITALY vede un importante aumento delle aziende espositrici e dei buyer internazionali. Tutta l’economia si basa su relazioni di business stabili e con questa manifestazione è stato ulteriormente rafforzato il rapporto tra produttori italiani e acquirenti internazionali – ha detto il presidente di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldiabbiamo pensato utile e rappresentativo creare in occasione di GOLD/ITALY una preview del Museo dell’Oro, con l’esposizione durante i tre giorni della mostra di 120 gioielli, selezionati tra gli oltre 300 che compongono la ‘collezione Oro D’Autore’ e che sono a disposizione della Città di Arezzo, laddove si creino le condizioni per renderli visibili a tutti”.

Un distretto, quello orafo di Arezzo, che conferma la sua dinamicità e in questo senso è significativa la crescita dei posti di lavoro, nel primo trimestre 2015 gli occupati nelle imprese orafe di Arezzo sono 7.517, rispetto ai 7.143 del primo trimestre 2014 e rispetto al numero degli addetti di Vicenza pari a 4.450 di Vicenza e Valenza, pari a 4.213. (Fonte: Ufficio Studi Camera di Commercio di Arezzo). Un distretto che si apre anche alla collaborazione con Fiera di Vicenza per presentarsi in maniera unitaria nel mondo, con l’obiettivo di creare un unico evento al servizio delle imprese.

“I numeri di OroArezzo e Gold/Italy danno ragione a questa governance – ha sottolineato Andrea Sereni, presidente Camera di Commercio di Arezzo -. Sull’onda del successo di buyer di OroArezzo di maggio, arriveranno in fiera molti buyer, alcuni per la prima volta si affacciano alla nostra provincia, tra questi ci saranno anche alcuni compratori provenienti dalla Malesia”.

Per promuovere il gioiello italiano, Arezzo Fiere ha organizzato per espositori e buyers in soli 3 giorni un ricco programma di entertainment, con la regia dell’art director di Gold/Italy e presidente Onorario Camera Nazionale Buyer Moda, Beppe Angiolini: eventi e set che ospitano shooting e sfilate moda, in un percorso esperienziale ricco di fascino e suggestione. L’ingresso della fiera si trasformerà in uno spazio contemporaneo, grazie ad un progetto artistico esclusivo.

Anche per questa edizione Beppe Angiolini si è dichiarato entusiasta di collaborare al progetto di ottobre, il nuovo allestimento dal tema “Riflessi d’Autore” (nome anche del contest dedicato alle aziende espositrici di Gold/Italy), “La terra di Arezzo è la sede dell’arte orafa nel mondo, qui le imprese hanno creato e sviluppato nel tempo grandi eccellenze – spiega -. Per celebrare questo territorio, ho pensato di creare una installazione green, ci saranno grandi vasi specchiati e maestosi alberi. Le radici sono il passato e la tradizione della manifattura più tradizionale, il fusto è la storia di un’azienda, i rami sono le nuove generazioni, le idee innovative, le aziende che crescono”.

GoldItaly

“La conoscenza delle dinamiche del mercato dell’oro e la leadership nella sua intermediazione – ha precisato Luca Scassellati, Direttore Canali Distributivi Banca Etruria – consentono a Banca Etruria di fornire un contributo fattivo alle aziende del distretto. In questa logica rientra la sponsorizzazione di Gold/Italy e la volontà di riattivare il plafond da 20 milioni di euro, lanciato lo scorso aprile, con l’intento di continuare a sostenere le imprese orafe in un momento che auspichiamo sia di sviluppo”.

Tra i progetti in fiera, torna il concorso dedicato alle aziende espositrici: “RIFLESSI D’AUTORE, il gioiello si ispira alla moda” è il tema di quest’anno, che vuole spingere le aziende orafe a ispirarsi alla moda ed agli stilisti internazionali. Un’installazione moderna ed esclusiva dedicata alla collana: girocolli, collier, collane lunghe stazionate e multi strand nei vari metalli, oro, argento, abbinati a materiali pregiati, ricercati e innovativi saranno protagoniste di una suggestiva installazione all’ingresso del Padiglione Chimera. A scegliere i gioielli sarà una giuria presieduta dall’art director Beppe Angiolini.

Tornano anche le tradizionali aree espositive BI-Jewel, dove è grande protagonista l’italian fashion jewellery e gli accessori preziosi high level, e Cash & Carry, dove gli espositori venderanno sul pronto le proprie creazioni, un’occasione unica. Per i buyer, Arezzo Fiere e Congressi ha progettato predispone i due format “Meeting Club” – con cui gli operatori hanno l’opportunità di selezionare almeno dieci appuntamenti con top buyers che incontreranno direttamente al proprio stand – e “Retail Club Italia”, dove l’operatore può scegliere di ospitare i più importanti dettaglianti italiani, una modalità “custom made” per permettere il contatto diretto tra il mondo del dettaglio e quello della produzione.

Diventa sempre più digital la fiera dedicata al Made in Italy con Gold/Italy App, sviluppata in collaborazione con Telecom Italia, scaricabile gratuitamente su Play Store (Android) – App Store (IOS) e fruibile per tutti i device: ricerche per aree d’interesse e per marchio, mappatura completa delle aree espositive della fiera, schede dettagliate relative ad ogni espositore e localizzazione degli stand. Spazio anche alle nuove tecniche e alla formazione. Focus quindi sulla tecnologia in 3D (domenica 25 ottobre, alle ore 14.30) con il seminario “Dalla progettazione al prodotto finito” organizzato da TBNET Soluzioni 3D.

Infine, la fiera coinvolge ancora una volta anche il centro cittadino: sabato 24 ottobre è in programma il Welcome dinner GOLD/PERFECT/NIGHT, serata di gala su invito in una location inedita e molto scenografica. Nel suggestivo Chiostro del Monastero Rinascimentale della Badia delle Sante Flora e Lucilla è prevista la cena di benvenuto per i buyers internazionali ospiti di Gold Italy.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *