di


Gold & Silver Italian Group ambasciatore dell’arte orafa vicentina nel mondo

Grazie all' impegno di ICE e del Nuovo Centro Estero Veneto, la Russia e la Corea hanno ospitato workshop ed eventi a supporto della promozione del made in Italy vicentino

Gold & Silver Italian Group, consorzio che rappresenta più di 100 aziende orafe e argentiere a livello nazionale, insieme a Confindustria Vicenza e grazie all’ apporto di ICE e del Nuovo Centro Estero Veneto, ha organizzato tra giugno e luglio in RussiaCorea e Croazia workshop mirati a favorire l’incontro tra aziende associate  e operatori provenienti da paesi differenti, riuniti contemporaneamente  in un’unica sede.

Da sx Alberto Quadri, vicepresidente del Consorzio, Enrico Peruffo Presidente Sezione Orafa argentiera di Confindustria Vicenza , Paolo Passuello presidente Gold & Silver Italian Group

San Pietroburgo è stata la cornice a giugno degli incontri che hanno visto la partecipazione di 10 aziende vicentine e di circa sessanta aziende russe, interessate ad acquistare gioielli italiani. “La classe media è ampia e il livello culturale è elevato – ha dichiarato  Enrico Peruffo presidente Sezione Orafa Argentiera di Confindustria Vicenza, anche lui tra gli imprenditori in missione in Russia -, i russi apprezzano l’arte, la musica e il balletto classico, la letteratura, perciò amano il bello e ben fatto italiano. Sono infatti buone le nostre esportazioni in tanti settori, dalla moda all’arredo all’edilizia, quindi è ragionevole puntare a questo mercato anche nel settore della gioielleria”. Tutto il mercato dell’est Europa e dei paesi ex sovietici  promette sbocchi allettanti, visto che il successo del primo workshop è stato bissato a luglio Zagabria. Qui sono tornati molti degli operatori presenti alla precedente convention russa, a testimonianza dell’ interesse e dell’ alto potenziale di acquisto che contraddistingue il made in Italy.

a sx Passuello , presidente Gold & Silver Italian Group, l’Ambasciatore italiano a Seoul Failla, il vice ambasciatore Rizzo, Calì direttore di ICE Seoul, Sarli e Cataldi responsabili settore Oreficeria presso ICE Roma.

Altra tappa, dato il mercato in fortissima crescita, Seoul, dove 30 aziende orafe argentiere  hanno  presentato il distretto orafo e le sue produzioni a importatori selezionati provenienti non solo dalla Corea, ma anche da paesi limitrofi come la Cina, e ancora da Singapore, Taiwan, India, Filippine, Malesia, Indonesia, Nepal, Sri Lanka, Thailandia e Birmania. Molto soddisfatto del risultato Paolo Passuellopresidente di Gold & Silver Italian Group: “Abbiamo fortemente sollecitato ICE affinché organizzasse questo evento a Seoul con l’obiettivo di entrare in contatto, in soli due giorni, con operatori di una dozzina di paesi difficilmente raggiungibili dalla singola azienda, se non con costi e tempi molto maggiori. E per il prossimo anno, in collaborazione con Confindustria, stiamo studiando un’iniziativa sul Giappone.”

www.goldsilvergroup.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA