di


Gold in Italy, solo l’eccellenza italiana nelle proposte delle 150 aziende protagoniste

Ai blocchi di partenza, dal 26 al 28 ottobre, il nuovo evento di Arezzo Fiere e Congressi dedicato interamente al Made in Italy

Solo l’eccellenza italiana sarà in vetrina a Gold in Italy, il nuovo evento di Arezzo Fiere e Congressi in calendario dal 26 al 28 ottobre: oltre 150 aziende proporranno gioielli e oreficeria made in Italy a un pubblico di altrettanti buyer qualificati, nazionali e internazionali, provenienti da tutte le regioni del mondo. In delegazione circa 150 compratori, in arrivo dai principali mercati di sbocco della produzione italiana (Emirati Arabi ed Arabia Saudita, USA, Cina ed Hong Kong, Medio Oriente), dall’Europa continentale e dell’Est, dall’Algeria e tutto il Maghreb, ma anche da Paesi “nuovi” ed emergenti quali, ad esempio, Azerbaijan, Malesia, Kazakhstan e Vietnam.

Oltre alla delegazione internazionale, è prevista la presenza di grossisti del dettaglio, italiano e straniero, delle catene di negozi e i principali network tv specializzati stranieri fino a un considerevole numero di operatori del settore moda; si stimano in complesso circa 3mila ingressi selezionati e qualificati.

Ai blocchi di partenza dunque un format innovativo studiato per massimizzare il business delle aziende espositrici ma anche per potenziare il dialogo con il mondo della moda.

“E’ un modo nuovo di fare fiera – sottolinea Raul Barbieri, direttore di Arezzo Fiere e Congressi (nella foto a sinistra)– che unisce alla classica esposizione la possibilità di effettuare appuntamenti programmati, in appositi uffici riservati, con i compratori dei Paesi di proprio interesse. In questo modo l’importante azione di incoming di operatori stranieri effettuata da Arezzo Fiere e Congressi raggiunge una estrema efficacia poiché oltre gli appuntamenti garantiti, i buyers rimarranno in fiera per tre giorni con la potenziale possibilità di incontrare tutti i produttori presenti in un ambiente interamente dedicato all’Italian Style”.

Suggestivi i “momenti moda” e la “gold gallery” realizzati in collaborazione con il Presidente della Camera Nazionale dei Buyer della Moda Beppe “Sugar” Angiolini, nella consapevolezza che il legame dell’oreficeria “made in italy” con il mondo della moda rappresenti sempre più il passo necessario per la conquista dei mercati stranieri in un’ottica sinergica che da tempo Arezzo Fiere e Congressi persegue con ottimi risultati.

“Con questa nuova iniziativa – conclude Barbieri – Arezzo Fiere e Congressi dimostra ancora una volta di essere vicino alle problematiche del comparto orafo, proponendo appuntamenti concreti ed efficaci con l’obiettivo di essere, soprattutto in momento difficile come quello attuale, un affidabile partner di marketing delle aziende produttrici”.

All’interno di Gold in Italy torneranno anche le aree Bi-Jewel, dedicata al gioiello fashion, e Cash&Carry, per la vendita sul pronto. Eventi, sfilate, concorsi, shooting live e anche incontri con le aziende per raccontare storie che hanno fatto grande il Made in Italy.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *