di


Gioiello e Millennials, un convegno a Padova

Lunedì 20 maggio focus di Confartigianato Padova e Veneto sulle strategie di comunicazione efficace applicabili al settore orafo

IL RUOLO DEL GIOIELLO locandina-1-minCambia il mondo, cambia il consumatore, cambiano le opportunità: come può cambiare, di riflesso, il mondo del gioiello? Si proverà a dare una risposta a questo e altri interrogativi lunedì 20 maggio a Villa Ottoboni a Padova, durante il convegno organizzato da Confartigianato Imprese Padova, in collaborazione con Confartigianato del Veneto e con il contributo di Ebav. Dopo l’incontro organizzato lo scorso febbraio, a Padova si torna a parlare di gioiello, stavolta in relazione alla generazione dei Millenials.

A partire dalle 9.30, nel centro congressi di via Ramin 1, si svolgerà il convegno dal titolo “Il ruolo del gioiello in un mondo che cambia: nuovi consumatori, nuove opportunità”, che vedrà i saluti introduttivi di Agostino Bonomo, Presidente di Confartigianato Veneto, Roberto Boschetto, Presidente di Confartigianato Imprese Padova, e Guglielmina Peretto, Presidente provinciale e regionale degli Orafi e Argentieri di Confartigianato, e gli interventi di Ivan Perini, Talent scout- High Jewelry Consultant, Massimo Vidale, Docente di Archeologia dei Processi Produttivi presso l’Università di Padova, e Alberto Alvisi, Docente di Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università degli Studi di Padova.

L’obiettivo è comprendere quale sia l’orientamento all’acquisto di gioielli da parte dei nuovi consumatori, i Millennials, a che tipologia di gioielli siano interessati e quali contesti facilitino le loro scelte. Il convegno prenderà in esame la necessità per le aziende orafe di organizzarsi in modo da individuare i gusti e le aspettative dei consumatori e di conseguenza avere la possibilità di elaborare nuove creazioni e comunicare con un linguaggio più contemporaneo; non mancheranno alcuni esempi concreti di oggetti venduti con successo.

Peretto Confartigianato
Guglielmina Peretto

“Con questo appuntamento, abbiamo voluto creare un’occasione di confronto tra gli operatori del settore ed alcuni esperti – spiega Guglielmina Peretto -. Tra gli orafi non manca certo la consapevolezza di realizzare prodotti di alta qualità. Ciò che va rafforzata è invece la capacità di comunicare in modo efficace il valore del nostro lavoro frutto di lunga esperienza, la nostra creatività, la bellezza e la qualità dei materiali preziosi e pregiati che utilizziamo. Per questo, vogliamo comprendere meglio quali possono essere le strategie di comunicazione e marketing che meglio si adattano alle esigenze del settore. Diffondere la cultura del nostro saper fare, della nostra Arte, perché di questo si tratta, è per noi fondamentale e solo unendo le forze possiamo sviluppare azioni di comunicazione finalizzate alla valorizzazione delle nostre imprese”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Lebole secondo banner orizzontale