di


Gioiello contemporaneo, Ioana Ardelean in mostra a Roma

Dal 23 al 28 ottobre l’artista romena esporrà nella galleria myday-byday: nei suoi anelli superfici e strutture ricostruite con elementi tagliati a mano e riassemblati

MYDAY BYDAY_ARDELAN_MOSTRA-min
Ioana Ardelean in mostra alla galleria myday byday di Roma

Proseguono gli appuntamenti con il gioiello contemporaneo alla galleria myday-byday di Roma. Dal 23 al 28 ottobre è la volta dell’artista romena Ioana Ardelean: una personale della designer di gioielli il cui vernissage sarà mercoledì 25 ottobre alle 18, insieme all’artista. Ardelean, che ha vinto a Bucharest il “myday-byday gallery prize”, sbarca nella capitale con “Taking Measures”.

“Il mio lavoro rappresenta un modo di esplorare l’arte e il design – spiega l’artista – mi piacciono i gesti e le idee dietro gli oggetti: il significato che diventa realtà palpabile. Ho scoperto la creazione di gioielli da questa prospettiva e il privilegio dell’artigianalità che coinvolge sia la mano sia la mente nel processo di trasformazione del materiale. L’estetica che mi interessa non è nella composizione o nella finitura, ma negli stati del materiale, catturati in un momento specifico del processo”.

ioana ardelan_instant-joy-01_1_orig-min

Ioana Ardelean, instant joy

ioana ardelan_ephemeral-structure-2-02_1_orig-min

Ioana Ardelean, ephemeral structure

ioana ardelan_black-diamond-01_1_orig-min

Ioana Ardelean, black diamond

ioana ardelan_in-the-mirror-04_1_orig-min

Ioana Ardelean, in the mirror

ioana ardelan_cage-for-memories-01_1_orig-min

Ioana Ardelean, Cage for memories

ioana ardelan_ephemeral-structure-3-01_1_orig-min

Ioana Ardelean, ephemeral structure

ioana ardelan_ephemeral-structure-01_1_orig-min

Ioana Ardelean, ephemeral structure

Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image...

Ioana Ardelean ha lavorato molto nell’architettura concettuale. “La differenza di scala (dall’architettura ai gioielli) mi dà il privilegio di seguire il processo fino alla fine – racconta – partendo da un’idea filosofica passando per l’immagine mentale e arrivando infine all’oggetto palpabile. Lavoro molto con elementi tagliati a mano e sezioni, riassemblando, ricostruendo superfici e strutture su cui posso sovrapporre un nuovo ordine, un nuovo ritmo. Così l’aspetto e le texture dei pezzi portano le tracce della mia mano nel processo di realizzazione – la mia firma personale”.

www.mydaybydaydiary.com/takingmeasures.html


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *