di


Gioiello contemporaneo, Agatha Ruiz de la Prada con FiloRosso a Milano

La mostra a sostegno del saper fare creativo sarà inaugurata il 16 settembre: esposte le opere di sette artisti di diverse nazionalità che reinterpretano i colori del logo Expo

Filorosso_Silvia.Beccaria.Gorgiera

(Silvia Beccaria, Gorgiera)

Dopo Parigi e Madrid, la collaborazione tra FiloRosso Bijoux e Agatha Ruiz de la Prada sceglie Milano per il terzo appuntamento congiunto con il gioiello contemporaneo. Internazionalità e i colori dell’Expo 2015 sono il leit motiv dell’appuntamento che prenderà il via il 16 settembre – quando sarà presente anche la stilista spagnola – per continuare fino alla conclusione della settimana della moda, il 6 ottobre. Dal 2013 Agatha Ruiz de la Prada sostiene e presenta il gioiello contemporaneo nei suoi spazi promuovendo FiloRosso, stavolta nella sua boutique milanese in via Pietro Maroncelli, 5.

Filorosso_Sandra.Kocjancic.RE-Think.collana

(Sandra Kocjancic, REThink collana)

In mostra le opere di sette artisti di diverse nazionalità: italiana, con Silvia Beccaria e Giovanni Sicuro; francese con Brune Boyer; belga con Cécile Bertrand; israeliana con Lital Mendel; slovena con Sandra Kocjancic e spagnola con Montserrat Lacomba che, per la prima volta, espone i suoi lavori in Italia nonostante le opere del suo studio-laboratorio di Formentera siano ben conosciute nel Belpaese. “A tutto colore” potrebbe essere il sottotitolo di quest’esposizione: ispirandosi infatti ai colori del logo dell’EXPO 2015 gli artisti sono stati invitati a interpretare una delle sette nuances utilizzate lasciando il nero dell’inchiostro della stampa ed esaltare il bianco assoluto.

Filorosso_Montserrat.Lacomba.SunandBoat.Broche

(Montserrat Lacomba, spilla SunandBoat)

La mostra è curata da Isabella Bembo: la serata inaugurale si concluderà con l’assaggio d’eccezione dei vini spagnoli Pomal – puro Rioja – e le dolcezze triestine della pasticceria Eppinger. L’esposizione propone un paesaggio fantastico in cui i gioielli ben s’inseriscono nel mondo altrettanto colorato e onirico di Agatha Ruiz de la Prada. Un villaggio di smalto di spille e anelli candidi e intonsi – opere di Giovanni Sicuro – si affianca a composizioni magenta e trasparenti – Silvia Beccaria – che fioriscono come chiome.

Filorosso_Giovanni.Sicuro.Hollow.ring

(Giovanni Sicuro, anello Hollow)

Le barche e le onde nei blu dei fondali marini di Montserrat Lacomba affiancano i nidi in tessuti preziosi di Lital Mendel. Forme organiche riportano l’attenzione sull’Uomo e sulla sua natura – grazie a Brune Boyer – mentre i fili di Sandra Kocjancic intrecciano storie per ricordare il nostro fare ancestrale. Il verde brillante di Cécile Bertrand ritempra lo sguardo come passeggiate in foreste d’alta montagna.

Filorosso_Cecile.Bertrand.Collier 2

(Cecile Bertrand, Collier 2)

Filorosso_Lital.Mendel.Ephemeral_Ring

(Lital Mendel, anello Ephemeral)

Filorosso_Brune Boyer_Aîtres V_pendentif cuivre.

(Brune Boyer, pendente Aîtres Vpendentif)


1 commento

  1. Idalmis says:

    BELLO


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *