di


Al Triennale Design Museum in mostra i “Gioielli per Milano”

L’alleanza Sforza-Borromeo-Visconti, il movimento Futurista di Marinetti, i bastioni, i capolavori della Pinacoteca Ambrosiana, i fiumi, il Duomo, la Galleria Vittorio Emanuele, il toro. La città cosmopolita si racconta così, attraverso gioielli che hanno saputo rubare la sua essenza. Quaranta opere che saranno visibili in una mostra davvero unica nel suo genere, intitolata “Gioielli per Milano”.

Collana in acciaio e seta: il toro della Galleria. Rossociliegia (Giancarlo Montebello)

Creazioni  realizzate da designer e produttori orafi lombardi come prezioso omaggio al capoluogo meneghino. Un passo importante che intende portare avanti quella collaborazione, propria di altri settori meneghini, e che ora prende vita anche tra imprenditori, artigiani e designer orafi della città di Milano, rsottolineando le eccellenze del comparto. Le opere saranno esposte dall’11 gennaio al 6 febbraio 2011 presso la Triennale Design Museum.

Spilla/Pendente in oro bianco con diamanti e smalti: il Manifesto del Movimento Futurista di Marinetti. BMC (Francesca Villa

È stata questa “l’opportunità per mettere insieme persone e idee, maestri del gioiello e giovani designer, imprenditori e artigiani, ricerca e business, tradizione e innovazione, territorio e globalità, in quel clima di collaborazione capillare che è  tipica del sistema produttivo lombardo. -Ha dichiarato la curatrice della mostra e del catalogo edito dalla Electa, Alba Cappellieri, professore di design del gioiello presso il Politecnico di Milano– A tale visione sistemica si deve, del resto, il riconoscimento di Milano come capitale della moda e del design.

Pendenti in acciaio: le rotondità di Milano. Breil (Alba Polenghi Lisca)

Anche per il gioiello il territorio lombardo presenta i medesimi caratteri di eccellenza: la compresenza di progetto, produzione, formazione, promozione e comunicazione ma, contrariamente, a quanto avvenuto per la moda e il design, tali forze non si sono mai coagulate né tantomeno hanno mai avviato progetti condivisi e strategie comuni”. Un esperimento che vede i principali attori della filiera del gioiello siglare la costituzione di un sistema orafo lombardo.

Collana in titanio: il Duomo. Brioschi Afra (Martina Duvia)

Hanno preso parte le aziende Albor, Antonini, BMC, Elena Bonanomi, Alvaro Bossi, Breil, Breil Tribe, Brioschi Afra, Mario Buccellati, Maurizio Colombo, Ecojewel, Elite Gioielli, Federici, Giampiero Fiorini, Fontana’s, Forevermark con CGS, FPM di Marco Picciali, Gioielli Unici, Gioielmede, Invernizzi 1890, Jew & Co., Lazzerini, Macrì, Maschio Gioielli, MCMC, Mondia Gioielli, Muiraquità, Marco Peruccelli, Rossociliegia, Sanlorenzo, Dante Socci, Solis, TIA Jewels, Tornaghi, Vhernier, Maurizio Zanardi.

Collana in oro rosa e oro bianco con diamanti, cristallo di rocca e ametista: la Galleria Vittorio Emanuele. Federici (Panthea Tassi)

Per i Designer hanno partecipato Gio Alas, Alessia Ansaldi, Luigi Baroli,  Patrizia Bonati, Giuseppe Boschiroli, Elena Bossi, Gaspare Buzzati, Giorgio Caffi, Fabio Cammarata, Giovanna Cutolo, Milli de Maria, Isabella Del Bono, Gabriele De Vecchi, Lia Di Gregorio, Martina Duvia, Manuela Gandini, Nathalie Jean, Alba Polenghi Lisca, Giorgio Lorenzi e Giovanna Vitale, Raffaella Mangiarotti, Sonia Martinelli, Luciana Massironi, Giancarlo Montebello, Giuliana Persegani, Federica Rettore, Karl Heinz Reister, James Rivière, Marco Romanelli e Marta Laudani, Beppe Pasciutti, Maddalena Rocco, Paola Strammiello, Panthea Tassi, Emanuela Tersch, Rossella Tornquist, Secil Ugur, Lucia Venino, Francesco Ventura, Giorgio Vigna, Francesca Villa, Michele Zanin.

Spilla in oro bianco, oro giallo e diamanti: la bellezza di Milano. Mario Buccellati (Rossella Tornquist)
Collana in argento, oro giallo e pietre colorate: le trasformazioni e la flessibilità milanesi. Solis (James Rivière)
Spilla in oro, giaietto nero e diamanti: la mobilità e centralità di Milano. Vhernier (Gabriele De Vecchi)
Spilla in argento e resina: il filo sottile che collega i luoghi più amati della città. Sanlorenzo (Marco Romanelli e Marta Laudani)
Collana in oro bianco: l’alleanza delle tre famiglie Sforza-Borromeo e Visconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *