di


Gioielli, Herrison porta la sua Jackie’O Collection al Pitti

Da stasera a Palazzo Rucellai l’artista presenta in anteprima una collezione di monili in metalli e pietre preziose realizzati con un abile orafo francese

2016_Pitti Uomo - inaugurazione
L’inaugurazione a Palazzo Vecchio di Pitti Immagine 90. Da sinistra: Vincenzo Boccia, neo presidente nazionale di Confindustria; Gaetano Marzotto, presidente di Pitti Immagine, il sindaco di Firenze Nardella, Carlo Calenda, ministro dello sviluppo Economico; Andrea Cavicchi, presidente del Centro di Firenze per la moda italiana e Claudio Marenzi, presidente Sistema Italia moda

Ha preso il via l’edizione 90 di Pitti Immagine Uomo e tra gli eventi in calendario c’è anche la presentazione in anteprima della “Jackie’O Collection” di Wilmer Herrison, artista venezuelano residente tra la Francia e l’Italia che ha sviluppato una linea di gioielli realizzati con un abile orafo francese. I gioielli sono tutti di metalli preziosi e pietre usate per la loro simbologia: la collezione si ispira alla vita di Jacqueline Lee Bouvier detta Jackie, moglie di Kennedy e di Onassis in seconde nozze. La collezione sarà svelata stasera alle 19 con una sfilata a Palazzo Ruccellai e resterà in mostra fino al 30 giugno (dal martedì al sabato orario 10-18).

Oltre ai gioielli per uomo e donna Wilmer Herrison ha ideato borse e accessori moda che vengono presentati per la prima volta al Pitti. Il percorso di Wilmer Herrison nell’Haute Couture è frutto di un’esperienza come designer iniziata con una linea di occhiali nel 2013 anno in cui ha collaborato con il designer Piero Massaro per la collezione WH ispirata dai suoi quadri. Wilmer Herrison ha partecipato con una lampada alla Venice Design Week ed ora sta sviluppando progetti di alta moda e di design del gioiello che vengono presentati per la prima volta a Firenze durante Pitti Uomo 2016.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *