di


Gioielli e orologi di Elvis Presley all’asta

Nella sua dimora di Graceland, dove è sepolto, il 7 gennaio appello a collezionisti e appassionati tra anelli personali e regalati, occhiali e preziosi segnatempo

Asta Elvis Presley

Un omaggio alla memoria di uno dei più grandi fenomeni musicali e di stile del Novecento: il 7 gennaio saranno messi all’asta tanti oggetti appartenuti a Elvis Presley. A Graceland, la sua maestosa tenuta a Memphis dove il cantante è sepolto, saranno battuti all’incanto documenti originali, gioielli e orologi che hanno accompagnato l’ascesa della star scomparsa nel 1977.

Orologio Baume & Mercier di Elvis Presley

(Orologio Baume & Mercier in oro giallo regalato da Elvis Presley al musicista Armond Morales)

Tra gli oggetti in vendita anche la leggendaria chitarra suonata da Elvis – una Gibson Ebony Dove – durante il concerto Aloha from Hawaii teletrasmesso in tutto il mondo nel 1973 e in oltre 100 ulteriori esibizioni live. Altrettanto prezioso l’orologio da polso in oro giallo 14 carati firmato Baume & Mercier, regalato da Elvis al membro della band Imperials, Armond Morales, nel 1969, con il retro inciso con dedica. La ricevuta dell’acquisto di questo orologio è catalogato nella collezione dell’Archivio Graceland. L’orologio, del peso di circa 40,7 grammi, è accompagnato da una lettera ufficiale ad Armond Morales, che dettaglia le circostanze del dono.

Anello Elvis Presley, oro, diamanti e zaffiro nero centrale

(Anello Elvis Presley, oro, diamanti e zaffiro nero centrale)

All’asta anche un anello da  uomo in oro 14 carati, dal design particolare, aperto sul davanti con una banda squadrata posteriore che crea il numero “10” sul dito. Il numero “1” è a pianta rettangolare e ospita 3 diamanti, lo “0” è un grande zaffiro nero taglio cabochon del peso di circa 2,5 carati, circondato da 13 diamanti, ciascuno inserito in un proprio alloggiamento. L’anello è accompagnato da una lettera di Richard Davis che afferma: “Questo anello apparteneva a Elvis: gli piaceva perché gli sembrava il numero 10. Quando l’ho visto, ho fatto un commento su quanto mi fosse piaciuto e così lo ha dato a me”.

Anello con moneta di Elvis

(Anello con moneta da 2½ dollaro appartenuto a Elvis e donato al manager Tom Hulett)

Elvis, però, amava molto tutti i gioielli e dal 1970 divenne celebre anche perché indossava anelli multipli durante le sue performance. Uno di questi, un anello con la moneta da 2½ dollaro con testa indiana circondata da 26 diamanti tondi dal peso di circa un carato, donato da Elvis a Tom Hulett che, con il Colonnello Parker, gestiva esibizioni dal vivo di Elvis negli anni Settanta.

Anello con testa di giaguaro di Elvis presley

(Anello con testa di giaguaro di Elvis Presley: oro giallo, crisoberillo calcite verde e due tormaline)

Un simbolo ideale per Elvis l’anello con testa di giaguaro, che rappresenta il potere e la forza nelle culture antiche, e nella mitologia azteca è una divinità guerriera conosciuta per la protezione della famiglia reale. Questo gioiello in oro giallo 14 carati contiene un crisoberillo calcite verde opaco con occhi di tormalina.

Anello di Elvis Presley, oro, diamanti e quarzo di cristallo di rocca

(Anello di Elvis Presley, oro, diamanti e quarzo di cristallo di rocca)

Tanti i doni di Elvis alla compagna Linda Thompson, come l’anello a forma di fiore in oro giallo 18 carati, quarzo di cristallo di rocca e diamanti, con un design che ricorda una lampada Tiffany ispirata alla Belle Epoque. Nel 1988, Linda aveva messo all’asta parte dei gioielli che Elvis le aveva donato, tra cui questo anello. Sul fiore, nove diamanti tondi, taglio brillante, peso di circa 0,98 carati.

Anello oro giallo, smeraldi e diamanti donato da Elvis a Linda Thompson

(Anello oro giallo, smeraldi e diamanti donato da Elvis a Linda Thompson)

Era di Linda Thompson anche l’anello io oro giallo 18 carati con 4 smeraldi tondi e 2 diamanti rotondi, acquistato nel 1972. Anche al fratello della modella, Sam Thompson, che era la guardia del corpo del cantante, Elvis ha fatto numerosi regali, come la collana d’oro TCB come segno di riconoscenza per la sua fedeltà. La catena  fu danneggiata durante un alterco a Duluth, nella notte del 28 aprile 1977. Il pendente fu recuperato mentre la catena fu sostituita nel 1977 da un gioielliere di Chicago.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *