di


Gioielli Dop, il primo Brand di FoodJewelry made in Italy

Collezioni di bracciali componibili in argento e smalto nati da un’idea dell’associazione Giovani Gioiellieri d’Italia

Gioielli Dop

Il Food, si sa, è il tema dell’anno. Complice l’EXPO 2015 in corso a Milano, dedicato alla nutrizione, il comparto dell’alimentazione sbarca anche nel mondo orafo, adattandosi alle sue caratteristiche e creando qualcosa di nuovo. Così nasce Gioielli Dop, il primo Brand di FoodJewelry made in Italy, da un’idea di Giovani Gioiellieri d’Italia, la prima associazione indipendente della nuova generazione di artigiani della gioielleria made in Italy.

Un’interpretazione nuova e originale del patrimonio alimentare e culturale italiano che ha in sé le 3B del Made in Italy: il Bello, il Buono e il Ben fatto. Il Bello della cultura e della tradizione italiana, il Buono dei prodotti tipici locali, il Ben fatto dei gioielli in argento e smalti interamente realizzati a mano. Tra le oltre 300 imprese associate è stata selezionata una realtà tradizionale del distretto di Arezzo, che ha interpretato il carattere contemporaneo della collezione e ha trasformato le specialità alimentari locali in piccoli capolavori d’argento e smalto.

Le collezioni di bracciali componibili di Gioielli Dop, che hanno debuttato alla recente edizione di Oroarezzo, prendono ispirazione dai colori di Positano, dai sapori della tradizione alimentare mediterranea, dall’alta pasticceria siciliana, dalla cultura magnogreca della costa jonica calabrese. Accanto alle prelibatezze locali, dalla pizza alla sfogliatella, dal fico d’india alla cassata, passando per la burrata e le orecchiette, i bracciali sono il fil rouge di un Grand Tour italiano: i trulli di Alberobello, la maschera di Pulcinella, la colonna di Capo Colonna. Colori, Sapori e Cultura da indossare.

Alla rassegna toscana, Gioielli Dop ha svelato l’intero catalogo regionale, oltre ad una limited edition creata per Expo2015: un bracciale con i 7 charms raffiguranti gli alimenti alla base della Dieta Mediterranea, patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO. Due comparti, quello orafo e quello agroalimentare, fanno dunque squadra per girare il mondo con l’orgoglio del Made in Italy: i numeri parlano da sé. Nel 2014, 6 miliardi di euro l’export di gioielli made in Italy, 33 miliardi di euro quello di prodotti agroalimentari,  70 i siti nazionali riconosciuti dall’UNESCO come patrimonio mondiale dell’umanità, 264 – un record – le indicazioni d’origine (DOP, IGP, STG) tutelate dall’Unione Europea, 4.698 le specialità alimentari regionali: è questo il Paese delle Meraviglie che racconta ed esporta Gioielli Dop, il primo brand di Food Jewelry “preparato” a mano in Italia.

www.gioiellidop.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA