di


Gioielli aristocratici alla Casa d’Aste Il Ponte

Prevalentemente zaffiri della Birmania, del Kashmir e del Ceylon di provenienza privata, molti di importanti famiglie aristocratiche italiane, saranno i protagonisti il 17 e il 18 maggio alla Casa d’Aste Il Ponte di Milano. “…pietre meravigliose che evocano quell’oceano variegato di sfumature in cui scompaiono i confini tra cielo e mare” come poeticamente le ha descritte Luca Ghirondi, responsabile del Dipartimento di Gioielli, ma anche “perle naturali di rara grandezza, come una enorme perla Melo-Melo pari per dimensioni ad altre tre bianche pendenti nello stesso collier, due diamanti di 10 e 15 carati, rubini di taglio cabochon dalle splendide montature, un trombino di Bulgari e uno splendido bracciale Déco firmato Cartier, sempre con rubini …”.

Per molti lotti sarà un valore aggiunto il marchio, infatti non pochi portano la firma di Bulgari, Buccellati, Damiani, Frascarolo, Pomellato, Boucheron, Cartier, Mouboussin, Van Cleef &Arpels, Tiffany, Stern, Fabergé, René Boivin, Lacloche Frerès e David Webb e ancora tanti altri di respiro internazionale.

Novità, i gioielli di Ghiso, orefice italiano che producevaa Parigi ed esportava a New York e Buenos Aires dove viveva, i gioielli disegnati e realizzati in epoca recente dalla Principessa Lucia Odescalchi, apprezzatissimi dalla nobiltà romana e non solo. “L’asta ha anche un valore storicoartistico per i numerosi gioielli antichi realizzati per famose famiglie aristocratiche, tra cui importanti tiare che raccontano la storia e la manualità di epoche passate”. Ha sottolineato Luca Ghirondi.

Tra i gioielli provenienti da alcune tra le più importanti famiglie aristocratiche italiane ( Doria, Guerrieri Gonzaga…) un lotto acquisito dall’eredità del regista Luchino Visconti, un gioiello della principessa Petronilla Costanza Poniatowsky, figlia dell’ultimore di Polonia, e una bellissima spilla appartenuta a Maria Cristina di Savoia.

Numerosi i gioielli realizzati da maestranze italiane eccellenze di artigianato: i veneziani Missiaglia, i romani Cazzaniga, Moroni e Ansuini, i milanesi Calderoni, Confalonieri, Cusi, Scavia, Villa e altri ancora.

In chiusura d’asta anche lotti appartenuti a Mariuccia Mandelli, in arte KRIZIA, esempi di elementi di identità e personalità creativa ed estetica.

Il catalogo è online.

www.ponteonline.com

casa d'aste il ponte in vendita gioielli di famiglie aristocratiche
Orecchini pendenti con diamanti e rubini
casa d'aste il ponte in vendita gioielli di famiglie aristocratiche
Anello con diamante di 15,24 carati
casa d'aste il ponte in vendita gioielli di famiglie aristocratiche
Bulgari, anello con rubino e diamanti

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *