di


Gioielli, abiti e medaglie: il tesoro dei Visconti in mostra nel Canton Ticino

Fino al 9 novembre negli spazi espositivi di Castelgrande a Bellinzona la ricostruzione del periodo visconteo sforzesco  tra Svizzera e Lombardia

Un gioiello di Fulvio Maria Scavia ispirato ai monili viscontei

Una mostra che ripercorre la vicinanza della cultura e della storia svizzera e lombarda: si chiama “Castelgrande – Il ritorno dei Visconti” l’esposizione aperta fino al 9 novembre che, tra gioielli, abiti e medaglie, vuole mostrare una Bellinzona e un Canton Ticino sotto una luce nuova. Negli spazi espositivi di Castelgrande si tesse così il filo della storia di una regione che ha vissuto tra il XIV e il XVI secolo un’intensa esperienza culturale.

L’esposizione ospita documenti e reperti provenienti da archivi italiani e svizzeri che documentano come Bellinzona e il Canton Ticino siano stati già durante il periodo visconteo sforzesco, un vivace centro di scambi, che ha contribuito allo sviluppo dell’intera regione. In mostra pergamene storiche provenienti da musei italiani e svizzeri, ricostruzioni di armi e di oggetti, ed anche le “famose rotelle” della battaglia di Giornico (prestito gentilmente concesso dal Museo di Lucerna), che ha visto l’inizio del predominio svizzero sul territorio del ducato.

Fulvio Maria Scavia, gioielliere di fama internazionale, ispirandosi ai gioielli viscontei, ha realizzato appositamente per Castelgrande un monile che racchiude piccole presenze del passato, dell’epoca in cui il Ducato Milanese divenne culla di lavorazioni preziose e riferimento europeo nell’arte orafa, pittorica e nella tessitura di filati preziosi.

Un’interessante ricostruzione di costumi visconteo sforzeschi, realizzata con estremo rigore filologico dall’equipe dell’Istituto Internazionale di Fashion design di Firenze, Polimoda, arricchisce ulteriormente la mostra.
La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 18 (luglio e agosto 10-19).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *