di


Gio Yello, la smagliante modernità di antiche narrazioni

Siamo convinti che nell’omologazione vale il ciclo del consumo e del profitto, nella “diversificazione”  vale di più la persona, la  qualità e l’originalità.

gio-yello-bijoux-homi-milano-5
Set Urban King

Sacrosanto, soprattutto quando alle parole seguono i fatti, e quindi la qualità e l’originalità delle ideazioni in argento 925%, pietre naturali, perle naturali, ceramica, zirconi, cinturini in EPDM, cordino in tessuto metallico, brunitura antica noire del brand veronese Gio Yello guidato da Marco Bergamini.

gio-yello-bijoux-homi-milano-5
Set No Bless

Lui è designer di razza, artigiano convinto ed ardito (pioniere anche nell’utilizzo di tecniche e materiali innovativi, come fibra di carbonio, poliuretano, gomme siliconiche), che attinge da un passato lontano reinterpretandolo in architetture inedite e smaglianti.

gio-yello-bijoux-homi-milano-5
Set Enigma

Un condottiero d’altri tempi, metropolitano d’adozione, affiancato dalla complicità creativa di Federica Candotti, a cui toccano le elaborazioni al femminile. Tutto realizzato rigorosamente qui in Italia, senza alcuna intrusione dall’estero.

gio-yello-bijoux-homi-milano-5
Set Bad Love

La trasgressione, se c’è, non è mai fine a se stessa, ma funzionale all’affascinante gioco di rimandi in cui Bergamini si muove molto a proprio agio. Via quindi anche la denominazione classica di “Collezione”, sostituita dal meno canonico “Set”: Dark Code, ArcaiKo, Bad Love, Enigma, Middle Age, No Bless, Seal, Urban King, una vasta gamma di creazioni i cui profili balzano agli occhi inattesi, e piacciono perchè di ordinario non c’è nulla; è una diversa formula del bello, intrisa di profumo d’incensi di cattedrali gotiche contaminato da fragranze acri, modernissime.
All’Homi Milano, dal 27 al 30 gennaio 2017, pad. 1P stand M23.

www.gioyelloverona.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *