di


Genova, presentata la Rete Sicurezza Gioiellerie

Presso la sede Ascom focus sulla sicurezza: si tratta di una chat su whatsapp per comunicare eventuali sospetti. Dibattito anche sulle assicurazioni

genova_riunione-sicurezza-gli-ospiti
L’incontro dell’Associazione Gioiellieri Genova in Ascom

Focus sulla sicurezza a Genova: presentata ufficialmente la Rete Sicurezza Gioiellerie, denominata RSG, un sistema già in uso e sperimentato da alcuni mesi tra i Consiglieri. Durante un incontro nella sede Ascom il gioielliere Mario Gabriele, consigliere dell’Associazione Gioiellieri Genova e Provincia, ha presentato la Rete che consiste in una chat su WhatsApp alla quale ogni gioielleria associata può aderire e che consente di comunicare con immediatezza nel gruppo in merito a fatti e persone sospette, situazioni pericolose, foto delle telecamere di sorveglianza. Un sistema simile è stato attivato mesi fa anche in Friuli Venezia Giulia.

RSG, la Rete lanciata dai gioiellieri genovesi, è gratuita e dedicata alle aziende associate. Per i non associati sarà possibile un periodo di prova di 6 mesi, al termine dei quali l’azienda potrà deciderà se iscriversi all’Associazione o rinunciare all’adesione a RSG. Per aderire occorre solo compilare e sottoscrivere un modulo per la privacy ed il relativo regolamento.

È anche in corso una verifica sulla possibilità di interfacciare le informazioni più importanti con la Questura, la quale per i casi più rilevanti potrà in totale autonomia, usufruire delle segnalazioni per approfondire i casi che riterrà maggiormente bisognosi di attenzione.

genova_riunione-sicurezza-mauro-minardi
Mauro Minardi, titolare di Wama Group

Il focus dei gioiellieri genovesi ha affrontato anche il tema delle tecnologie oggi a disposizione degli orafi per migliorare la sicurezza. Mauro Minardi, titolare della Wama Group, un pool di tre aziende che operano in modo sinergico ed integrato su tutto il territorio nazionale, ha messo a disposizione degli intervenuti tutta l’esperienza maturata in una attività ultra decennale.

La sua relazione ha affrontato in modo approfondito tre linee principali: i tipi di attacco possibili; l’analisi dei rischi; la progettazione dei sistemi di contrasto agli eventi delittuosi. Da non sottovalutare anche l’interesse delle compagnie di assicurazione verso le aziende che ammodernano le proprie strutture di protezione, anche in considerazione dei concreti risparmi che vanno in parte a compensare gli investimenti in moderne tecnologie.

genova_riunione-sicurezza-nico-tedesco
Nico Tedesco, titolare della Tedesco Insurance Broker

Nico Tedesco, titolare della Tedesco Insurance Broker, ha affrontato invece l’aspetto assicurativo in sinergia con la riqualificazione degli impianti e dei modus operandi del gioielliere. Con la società è attiva da anni la convenzione AOG, Assicurati Orafi Genovesi.


1 commento

  1. Matteo says:

    La prima chat whatsapp dei gioiellieri per contrastare, evitare e prevenire furti con destrezza e truffe è nata a Bologna nel 2014. Nel 2020 siamo oltre 2000 partecipanti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *