di


Geneva Time Exhibition 2011, cresce la manifestazione dell’orologeria indipendente

Si preannuncia piena di novità l’edizione 2011 di Geneva Time Exhibition, la prima mostra dell’orologeria dedicata ai marchi indipendenti.

Gli espositori, 38 nella prima edizione, sono arrivati a circa 60 – tra i quali figurano Bulova, Aquanautic, Laurent Ferrier (vincitore, qualche giorno fa, di un premio al Gran Prix de l’Horlogérie de Geneve), Louis Erard, Saint Honoré Paris – per la manifestazione che si svolgerà dal 16 al 21 gennaio all’International Conference Centre di Ginevra. Un premio, personalità d’eccezione e un piccolo spazio dedicato anche alla gioielleria: questi i principali highlights della fiera, ma l’organizzazione promette sorprese fino all’ultimo minuto.

Lunedì 17 gennaio, durante il vernissage della fiera, sarà premiato il vincitore del Gte 2011 Superwatch Award destinato agli espositori. Il riconoscimento è assegnato da una giuria indipendente di sei esperti di orologeria: Jean Marc Wiederrecht, Axel Kufus, professore di design all’Università d’Arte di Berlino, Mohammed Abdulmagied Seddiqi, di Seddiqi & Sons, uno dei più grandi distributori per il Medio Oriente, Anders Modig, direttore di Plaza Watch, Elizabeth Doerr, giornalista di settore e scrittrice e Geoffroy Ader, responsabile per l’Europa del dipartimento orologi di Sotheby’s.

È prevista inoltre la presenza di Carl Peter von Habsburg, arciduca d’Austria e co-investitore dell’espositore Jouvenot Manufacture Sa, e Thomas Borer, ex ambasciatore svizzero a Berlino, che sarà ospite del brand Cyrus Watches.
Per la prima volta al Gte, inoltre, una vetrina per la gioielleria di lusso, con lo stravagante design di “by Karin E.” proveniente dall’Estonia, e la nuova collezione di Tabbah.

Un momento dell'edizione 2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *