di


Galdus e Pomellato l’eccellenza orafa italiana fa scuola

Unica scuola orafa a Milano, da 13 anni prepara artigiani d’oreficeria, operatori e tecnici delle lavorazioni artistiche e dei metalli

…In Italia è in oro ancora l’81,9% dei gioielli acquistati”, un dato che dice molto circa la tenuta di un settore, quello orafo, che, nonostante crisi e dimezzamento di imprenditoria ed addetti, è vivace ed energico grazie alle buone pratiche di piccole e medie imprese che rappresentano l’ossatura del comparto. Il marchio Italia nel mondo tira oggi come ieri, ciò nonostante si fatica a reperire figure professionali qualificate in grado di coniugare tradizione, competenze e nuove tecnologie. Il Centro di Formazione Professionale Galdus, unica scuola orafa a Milano che da 13 anni prepara artigiani d’oreficeria, operatori e tecnici delle lavorazioni artistiche e dei metalli. Quest’anno attiverà tutti i percorsi fino a raggiungere una potenziale durata di 7 anni che consentiranno di formare anche le figure altamente specializzate, in grado cioè di realizzare autentici manufatti d’eccellenza, vanto italiano nel mondo. Il progetto, Academy Pomellato Virtuosi, è realizzato in sinergia con Pomellato e Regione Lombardia, con la collaborazione dell’Associazione Orafa Lombarda e di numerose aziende. Al Presidente del Centro di Formazione Professionale Galdus, Diego Montrone, chiediamo innanzi tutto chi è Galdus.

Diego Montrone

La Scuola Professionale Galdus opera in sinergia con circa 2.000 aziende del territorio. Si rivolge a oltre 1400 giovani preparandoli ad un mestiere in 9 settori professionalizzanti (ristorazione, oreficeria, cura del verde e zoo garden, informatica e sistemi elettrici ed elettronici, amministrazione e gestione eventi). La didattica inizialmente si sviluppa in tre anni (fruibili da dopo la terza media in poi), a seguito dei quali si consegue la qualifica con la possibilità di proseguire il quarto anno per il diploma tecnico-professionale e accedere a un percorso di maturità oppure ad un corso di alta specializzazione di livello universitario, con durata da uno a tre anni. Il 93% dei ragazzi uscito dalle nostre attività di quest’anno ha trovato una positiva collocazione nel mondo del lavoro. Tutti gli allievi dell’oreficeria sin dal primo anno sono coinvolti in iniziative ed eventi di settore, in Italia (Vicenzaoro) e all’estero (Baselworld), in concorsi internazionali (Artistar) e in eventi dedicati alla cultura del gioiello (Galdus incontra il gioiello). Ed ora il progetto Academy Pomellato Virtuosi. Si sale ancor più di livello, siamo in ambiti d’eccellenza. In un contesto come quello dell’oreficeria, in continua evoluzione, anche tecnologica, nasce il progetto “Pomellato Virtuosi” con il laboratorio dedicato all’alta specializzazione e all’innovazione dei profili richiesti dal settore, grazie alla condivisa visione e alle comuni prospettive tra Galdus, Pomellato e Regione Lombardia, che attualmente coinvolge in percorsi di alta specializzazione circa 150 allievi. Solo un iter completo e articolato e una formazione che alterna alla scuola e ai laboratori altrettante ore di stage e di esperienza in azienda, consente di sviluppare competenze progettuali, finezza e precisione esecutive, una profonda conoscenza dei materiali trattati e delle tecniche migliori per la realizzazione di manufatti d’eccellenza.

Che impegno viene richiesto ai ragazzi che accedono ai corsi?

Il percorso didattico si articola in diversi gradi e tutti rilasciano certificazioni e/o diplomi riconosciuti da ogni governo europeo: primi tre anni per acquisire competenze esecutive nella lavorazione di manufatti e beni artistici (qualifica professionale), un quarto anno per sviluppare competenze di prototipazione con materiali specifici (diploma tecnico), dal quinto anno gli allievi realizzano manufatti, dal progetto alla finitura e restauro, con diversi tipi di materiali e pietre (diploma superiore di istruzione e formazione tecnica superiore, IFTS). Solo negli ultimi due anni l’allievo può raggiungere la specializzazione necessaria alla progettazione e all’esecuzione del prodotto Made in Italy d’alta gamma (diploma di alta formazione specialistica di istruzione tecnica superiore, ITS con valore universitario realizzato in collaborazione con la Fondazione ITS Innovaturismo). I corsi prevedono la certificazione Software Rhinoceros e quelle rilasciate dall’Istituto Gemmologico Italiano.

In definitiva, alla fine dei corsi gli allievi partecipanti saranno professionisti pronti ad accedere al mondo del lavoro. Con quali concrete possibilità ce lo chiarisce Sabina Belli, CEO di Pomellato. Ci sarà spazio per tutti?

Sabina Belli

Ci sarà spazio per i più meritevoli, coloro che desiderano fare di quest’arte un lavoro che coniuga creatività e alta specializzazione e che potranno trovare opportunità sia presso la nostra azienda, a seconda delle caratteristiche e delle necessità, così come presso la filiera orafa di Pomellato e non. Coltiviamo gli artigiani del futuro mettendo a disposizione tutto il savoir-faire dei nostri migliori maestri orafi affinché il sapere non vada perduto, ma anzi preservato dalle giovani generazioni.

L’apprendimento della tradizione artigiana è propedeutico alle moderne tecniche di lavorazione orafa. Un imprescindibile ritorno al futuro?

Il know-how è indispensabile in un’azienda come la nostra dove tutto è fatto a mano e dove da sempre la tradizione va di pari passo con la ricerca e l’innovazione. Gli artigiani del lusso e del futuro sapranno sempre più interagire con le conoscenze legate alla tradizione orafa senza prescindere dalle più innovative tecniche di lavorazione, tenendo però sempre a mente che la macchina non potrà mai sostituire la mano dell’Uomo.

 

www.galdus.it

 

Galdus and Pomellato: fine Italian gold-working comes to school

“81.9% of jewellery bought in Italy is made of gold.” Italian brands sell well in the world, but it’s hard to find enough qualified experts. The Galdus Vocational Training Centre is the only school in Milan to teach the craft of gold-working, and this year it is launching a course of study that will produce highly specialised experts in 7 years’ time. The Pomellato Virtuosi Academy project has been set up in collaboration with Pomellato and the Lombardy Region, and with the support of the Lombardy Goldsmiths’ Association and numerous companies.

We asked Diego Montrone, President of the Galdus Vocational Training Centre, to describe his institution.

It works in collaboration with around 2,000 local companies, and helps over 1400 young people, training them in 9 different professional fields. 93% of our students found a job this year.

All the gold-working trainees take part in events and initiatives for the sector (Vicenzaoro, Baselworld), in international competitions (Artistar) and in cultural events in relation to jewellery (Galdus Meets Jewellery).

Next we looked at the Pomellato Virtuosi Academy project. We are talking about an even higher level here, a sphere of real excellence.

The “Pomellato Virtuosi” project involves both gold-smithery and innovative technology, and focuses on training the highly specialised professionals required by the sector. The project was established jointly by Galdus, Pomellato and the Lombardy Region, and now includes about 150 students. This is a complete training process that combines education and workshops with periods of internship in a company.

What sort of input is required of the students joining these courses?

The courses are at various levels, and all the students gain certificates and/or diplomas that are recognised by European governments. Just in the last two years, students have been able to gain the specialist status required for designing and making high-end Italian products (a high-level specialist technical training diploma, a degree-level International Talent Support (ITS) qualification, developed together with the Fondazione ITS Innovaturismo). The courses include certification for use of Rhinoceros 3D Software, and others issued by the Italian Gemmological Institute.

The students will leave these courses as fully trained professionals ready to enter the world of work. Sabina Belli, CEO of Pomellato, explained the opportunities that lie ahead. Will there be places for everyone?

There will certainly be room for the most deserving, both at Pomellato and its gold-working production chain, and elsewhere.

We develop the craftsmen of the future by giving them access to the expertise of our master goldsmiths, and this ensures such knowledge is not lost, but preserved for younger generations.

Learning the artisan traditions is the basis for acquiring modern gold-working techniques. Belli explained the situation.

This expertise is crucial in a company like ours where everything is done by hand. Future craftsmen and those working in the luxury market will be able to make use of their knowledge in relation to gold-working traditions while also exploiting the latest processing methods. However, they must always bear in mind that machines can never replace the hand of Man.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *