di


FOR.AL: premiati gli orafi di domani

Dopo pratica, teoria e stage aziendali, riconoscimenti ai nuovi talenti

Da oltre 20 anni, la scuola orafaVincenzo Melchiorre” – il Consorzio per la Formazione Professionale nell’Alessandrino, FOR.AL -, prepara all’occupazione gli orafi di domani tra teoria, pratica e stage aziendali. Giacché un buon lavoro merita sempre di essere premiato, anche questa volta si è rinnovato l’appuntamento con la cerimonia di riconoscimento dei migliori allievi di fine anno. A Palazzo Valentino, sede del centro Comunale di Cultura di Valenza, la manifestazione si è aperta con una donazione all’agenzia formativa da parte dell’associazione Mano nella Mano, un contributo destinato ai giovani orafi partecipanti ai progetti internazionali e alla realizzazione di un corso di inglese tecnico mirato. Per l’occasione la direttrice generale del For.al, nonché direttrice dell’agenzia valenzana, Veronica Porro, Enrica Bosio, presidente del For.al e Isa Miozzo, coordinatrice didattica, hanno tracciato un bilancio del percorso avviatosi alla conclusione sottolineando la soddisfazione degli allievi tra i quali si sono aggiudicati: Denise Leo, 1° premio sezione gioielli (un micromotore); Mariagrazia Pollini, 3° premio sezione gioielli (un saldacera); Stefania Nuzzi, 1° premio sezione disegni (set di colori professionali); Manuel Monaco, 2° premio sezione disegni (set di colori professionali).

Stefania Nuzzi – primo premio sezione disegni – JEWELLERY PLE COMPETITION
Manuel Monaco – secondo premio sezione disegni – JEWELLERY PLE COMPETITION

Per la Xª edizione del Concorso S. Eligio il terzo premio nella sezione manufatti è andato a Carlotta Faelutti mentre le menzioni speciali sono andate a Stefania Nuzzi, Beatrice Ferrero e Manuel Monaco (Sezione Progetti), Mattia Scomparin e Ottavia Disposito (sezione manufatti).

I gioielli realizzati dagli allievi del corso “Operatore delle lavorazioni artistiche – Oreficeria” sono stati indossati durante la premiazione del settore benessere.

Per il secondo anno consecutivo il For.al di Valenza ha vinto il concorso bandito dal Rotary Nazionale, partecipanti le classi dell’Obbligo di Istruzione, su “Legalità e cultura dell’etica”: Diego Scomparin si è aggiudicato il primo premio nazionale, un computer portatile,  Tommaso Bertin ha ricevuto una TV e ottenuto una menzione speciale.

Va sottolineato che grazie al contributo del Rotary Club di Valenza e del Gruppo Familiari e Amici di Davide Minetti (ex allievo dell’agenzia valenzana prematuramente scomparso alcuni anni orsono) l’agenzia ha potuto partecipare al meeting annuale delle scuole di Oreficeria facenti parte del Ple, che quest’anno si è tenuto a Madrid dal 5 al 9 maggio. Gli ‘Amici di Davide’ e l’azienda Gioielli di Valenza hanno donato a Veronica Mussini, in qualità di migliore giovane allieva del I anno del corso “Operatore delle lavorazioni artistiche – Oreficeria”, un corredo di utensili per orafo. Ma la famiglia e gli amici di Davide Minetti hanno donato anche un generoso contributo a sostegno delle mobilità internazionali per il prossimo anno.

www.foral.org

 

 

 


1 commento

  1. ADOR-Associazione Designers Orafi says:

    Nice time,…
    Nice works,…
    Nice memo,….


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *