di


Fondazione Cominelli, in mostra a Padova la collezione permanente

Dal 4 marzo al 30 aprile all’Oratorio di San Rocco le 78 opere della collezione raccolte a partire dal 2011: dal gioiello concettuale a quello di ricerca

Fondazione Cominelli_Mostra_Giancarlo Montebello

(Gioiello di Giancarlo Montebello, parte della Collezione Permanente della Fondazione Raffaele Cominelli)

Si sposta per la prima volta dalla sua sede e sbarca a Padova la Collezione Permanente della Fondazione Raffaele Cominelli. Dal 4 marzo al 30 aprile, nell’Oratorio di San Rocco, in mostra i 78 gioielli di artisti provenienti da 25 paesi, sia europei che extra europei: una collezione che ha avuto origine nel 2011, grazie all’attenzione della Fondazione verso nuove forme espressive in collaborazione con l’Associazione Gioiello Contemporaneo, a partire dalla prima edizione del Premio Cominelli a San Felice del Benaco.

A organizzare l’esposizione, curata da Mirella Cisotto Nalon e Rosanna Padrini Dolcini, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova. “Viene esposta per la prima volta fuori della sua sede – commenta l’Assessore Matteo Cavatton – una delle rare collezioni pubbliche dedicate al gioiello contemporaneo con l’obiettivo di documentare, valorizzare e diffondere presso il grande pubblico la conoscenza di questo specifico settore della creatività”.

Fondazione Cominelli_Mostra_Maria Rosa Franzin

(Gioiello di Maria Rosa Franzin, parte della Collezione Permanente della Fondazione Raffaele Cominelli)

Quattro aree tematiche guidano il percorso espositivo, una suddivisione scelta per guidare il visitatore attraverso una panoramica ragionata e comprensiva delle decine di lavori presenti nella Collezione, fornendo così strumenti critici utili ad una corretta analisi e lettura delle opere. Si parte con il gioiello concettuale, comprende opere la cui ricerca verte principalmente su aspetti filosofici-concettuali indagando il mondo del gioiello e la sua relazione con il nostro vivere.

Per una più facile lettura, le opere sono state suddivise  per ambiti di studio, transmediale – che analizza e sperimenta la forza comunicativa del gioiello con media differenti quali video, fotografie, performance -; quotidiano, che ripropone tutti quegli elementi del nostro vivere quotidiano, attraverso la lente simbolica del gioiello; metafisico, che esplora, utilizzando gli strumenti della poesia e della mitologia, l’aspetto onirico del gioiello; infine il sottogruppo del gioiello concettuale formale in cui, attraverso lo studio della forma, si ricerca la costruzione concettuale dello spazio.

Fondazione Cominelli_Mostra_Jie Sun

(Opera di Jie Sun, parte della Collezione Permanente della Fondazione Raffaele Cominelli)

Una seconda sezione della mostra è dedicata al Gioiello di ricerca storica: quelli basati principalmente sul concetto di memoria storica attraverso l’analisi e reinterpretazione delle forme in chiave attuale di tutti gli aspetti formali caratterizzanti il gioiello nel corso della sua storia (gioiello di ricerca storica formale) e attraverso lo studio e riutilizzo delle tecniche di costruzione antiche (gioiello di ricerca storica tecnica).

È il Gioiello design il protagonista della terza sezione: l’area ospita quei gioielli che indagano sul concetto di riproducibilità e socializzazione del gioiello, attraverso lo studio del rapporto che intercorre tra comunicazione, materiali e nuove tecniche di costruzione. A chiudere la mostra, la sezione dedicata al Gioiello di ricerca estetica: sono qui catalogati tutti quei gioielli il cui ambito di ricerca investiga e studia il rapporto tra forma e bellezza, tra proporzioni e armonie.

Info mostra:
Orario 9.30 – 12.30, 15.30 – 19.00
Ingresso libero
Chiuso: i lunedì non festivi
tel. 049/8204563, 049 8753981

Fondazione Cominelli_Mostra_Paganin Barbara

(Opera di Paganin Barbara, parte della Collezione Permanente della Fondazione Raffaele Cominelli)

Fondazione Cominelli_Mostra_Judy McCaig

(Opera di Judy McCaig, parte della Collezione Permanente della Fondazione Raffaele Cominelli)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *