di


Seconda edizione del Premio Internazionale Fondazione Cominelli 2011 per il Gioiello Contemporaneo

Arata Fuchi

Fanno passi da gigante la ricerca e la sperimentazione di linguaggi che si discostano dalla classica idea di ornamento così che il gioiello contemporaneo acquista sempre più prepotentemente lo spazio dovutogli e con sempre più maturità da parte di artisti, critici e fruitori. Questa affermazione è evidenziata anche dal Premio Internazionale Fondazione Cominelli 2011 per il Gioiello Contemporaneo, rivolto ad artisti orafi e designer del gioiello contemporaneo che quest’anno giunge alla seconda edizione, curato dalla Fondazione e dall’AGC, Associazione Gioiello Contemporaneo.

La Fondazione Cominelli, punto di riferimento per le arti applicate, si propone e come luogo espositivo e come luogo dove l’arte applicata si fa attraverso laboratori e conferenze. Infatti, nei progetti della fondazione c’è quello di costituire la Collezione Permanente del Gioiello Contemporaneo con opere dei partecipanti al premio e di altri autori selezionate dalla storica del gioiello Bianca Cappello. In parallelo l’AGC, nata 2004, si fa promotrice di numerosi progetti in ambito nazionale per la valorizzazione e la diffusione della cultura del gioiello contemporaneo.
Il 15 maggio sarà il termine ultimo per la registrazione al premio, l’iscrizione è aperta a designer/artisti orafi del gioiello di ricerca.

Il primo premio andrà all’autore che meglio illustrerà con la propria opera d’arte orafa la contemporaneità del gioiello di ricerca, mentre il secondo sarà assegnato per la tecnica più innovativa, inoltre ci saranno 3 menzioni speciali.
40 saranno le opere selezionate che andranno in mostra (dall’11 settembre al 2 ottobre con inaugurazione il 10 settembre) nel seicentesco palazzo sede della Fondazione Cominelli.

Sarà presentata al pubblico una sezione dedicata alla didattica del gioiello con una mostra di progetti e prototipi realizzati da 40 studenti della Facoltà di Design del Politecnico di Milano, Corso di Specializzazione di design del gioiello, a cura della professoressa Alba Cappellieri.

La giuria sarà composta da:
Graziella Folchini Grassetto, gallerista padovana del gioiello d’autore, Studio GR20,  autrice di pubblicazioni sul gioiello contemporaneo.
Robert Smit, artista orafo olandese.
Maria Cristina Bergesio, storica del gioiello contemporaneo.
Mauro Panzera, critico d’arte.
Michele Cassarino, presidente Fondazione Cominelli.

Per informazioni contattare l’indirizzo mail: [email protected]

A seguire alcune operepremiate la scorsa edizione

Fabrizio Tridenti
Iris Bodemer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *