di


Firenze si aggiudica il congresso mondiale dei Wedding planner

Il capoluogo toscano vince il bando per ospitare l’evento: appuntamento dall’11 al 13 aprile 2016 con i big del settore da 50 paesi: gioiellieri in prima linea

Wedding planners

Firenze vince il bando internazionale per ospitare il congresso mondiale dei Wedding planner:  oltre 150 big provenienti da 50 Paesi si danno appuntamento in Toscana ad aprile 2016. Fornitori di tutti i settori coinvolti, tra cui i gioiellieri, si incontreranno dall’11 al 13 aprile al meeting organizzato per la terza volta dalla società QnA International: si tratta dell’unico format per le wedding destination focalizzato al business ed è il solo evento su invito per i professionisti del settore.

“La candidatura presentata da Firenze Convention Bureau – si legge nelle motivazioni della giuria che ha selezionato Firenze tra tutte le città che si erano proposte come location – ha dimostrato una grande capacità di supportare e capire il concept che sta dietro al Dwp Congress presentando una proposta eccezionale che ha permesso di portare il Congresso 2016 a Firenze. La qualità della candidatura è stata eccellente e ha mostrato il grande impegno di tutti gli operatori locali. Firenze è considerata una delle principali wedding destination del mondo. I suoi palazzi e hotel offrono un setting in cui l’antico si unisce al moderno e dove negli ultimi anni hanno scelto di sposarsi personaggi famosi come Kanye West e Kim Kardashian, Melissa Joan Hart e Mark Wilkerson”.

Prima di Firenze, le prime due edizioni del Congresso mondiale si sono svolte rispettivamente ad Atene e alle Mauritius“Siamo estremamente contenti per questo risultato e orgogliosi di cogliere questa grande opportunità per la nostra città – ha detto il direttore di Firenze Convention Bureau Carlotta FerrariFirenze e la Toscana sono già molto popolari come destinazioni di punta per il mercato internazionale del wedding (il 42% del mercato dei matrimoni si svolge in Toscana e il 19% a Firenze). Sappiamo che gli altri competitors sono stati molto agguerriti, ma siamo convinti che i migliori wedding planner del mondo troveranno grande ispirazione venendo qui e avranno la possibilità di creare eventi sempre più unici per i loro clienti”.

“È un risultato importante che va nella direzione giusta perché aggiunge un altro elemento di valore al lavoro che stiamo facendo per Firenze – ha detto l’assessore comunale allo Sviluppo economico e turismo Giovanni Bettarini –. Puntiamo a far crescere in città il turismo di qualità legato alle fiere, ai congressi e ai matrimoni. Un turismo che significa basso impatto in termini di numeri ma alto ritorno economico per il territorio, con una spesa media per ogni evento di 55mila euro e un giro d’affari di 55,2 milioni di euro. Ospitare a Firenze il congresso mondiale dei wedding planners darà una grande spinta alla promozione della città come destinazione ideale per il giorno del ‘sì’. Col turismo si mangia; con questo tipo di turismo non solo si mangia ma si riduce l’impatto sulla città e si destagionalizzano i flussi distribuendoli su tutto l’arco dell’anno. È la linea che stiamo seguendo per Firenze”.

www.destinationweddingcongress.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *