di


Fiere di Hong Kong? il futuro sarà la multicanalità

Per il direttore Italia HKTDC, Gianluca Mirante, le prossime fiere ad Hong Kong saranno caratterizzate da maggiore profilassi sanitaria durante lo show ma soprattutto un forte incremento dell'online a sostegno del business. Allo studio un potente piano di incentivi e missioni promozionali per supportare la ripresa.


La pandemia generata dal Coronavirus, per quanto possa essere estesa e devastante, avrà sicuramente una fine. Certo oggi è difficile immaginare quando sarà e in che termini, probabilmente il mondo economico ripartirà da dove tutto è iniziato e in qualche maniera sconfitto: l’Asia.

Abbiamo chiesto al direttore Italia di HKTDC Gianluca Mirante, quali strategie, sta mettendo in campo la sua organizzazione per gestire i prossimi eventi, considerando la ripartenza per il mondo orafo le nuove date annunciate nei giorni scorsi per le Hong Kong Jewellery Shows (dal 2 al 6 agosto) previste nel quartiere fieristico dell’AsiaWorld-Expo.

Gianluca Mirante

Molto probabilmente le fiere internazionali ripartiranno dall’Asia, diventando di conseguenza esempio per il resto del mondo, c’è allo studio una modifica del vostro modello di business, soprattutto in ambito di profilassi sanitaria? Grazie al Coronavirus, sembra che il mondo abbia scoperto il valore del web dando una accelerata all’alfabetizzazione digitale. In questo ambito intensificherete le vostre attività nel breve e medio periodo?

La pandemia di COVID-19 ha influenzato l’attività commerciale e le catene di approvvigionamento in tutto il mondo, con numerose fiere ed eventi che sono stati posticipati o cancellati, privando molte aziende di opportunità commerciali e di marketing.

La sicurezza di espositori e acquirenti è sempre stata una priorità per il Hong Kong Trade Development Council (HKTDC). Considerando l’impatto di COVID-19, abbiamo rapidamente modificato il nostro programma di fiere e conferenze, tra cui la riprogrammazione del nostro HKTDC Hong Kong International Diamond, Gem & Pearl Show e HKTDC Hong Kong International Jewellery Show.

Comprendiamo che le mostre internazionali su larga scala sono canali importanti attraverso i quali gli operatori globali possono espandere la propria attività e, per aiutare le imprese a superare l’epidemia di COVID-19, il 1° aprile abbiamo lanciato, per un mese, la Spring Virtual Expo, fornendo ai fornitori internazionali un nuovo canale per consentire di  stabilire contatti con gli acquirenti e generare ordini durante la tradizionale stagione degli approvvigionamenti.

Oltre agli utenti esistenti su hktdc.com Sourcing, Spring Virtual Expo mira ad attrarre acquirenti attivi online. Tutto questo lo promuoveremo attraverso i nostri 50 uffici in tutto il mondo, compresi quelli nella Cina continentale. Inoltre, inviteremo gli acquirenti che hanno già partecipato alle fiere HKTDC. Per aiutare a soddisfare le diverse esigenze di approvvigionamento, gli acquirenti riceveranno comunicazioni personalizzate attraverso i social media, pubblicità online ed e-mail.

Nel frattempo, monitoreremo attentamente la situazione e organizzeremo nuovo esposizioni fisiche quando la situazione migliorerà per aiutare gli acquirenti e i venditori globali a recuperare rapidamente gli affari persi durante la pandemia. Speriamo che la promozione online insieme alle fiere fisiche possano completarsi a vicenda e massimizzare le sinergie.

A questo si aggiungerà presto un nuovo servizio di business matching virtuale chiamato O2O Business Connect. Gli acquirenti all’estero che non potranno venire a Hong Kong durante le nostre fiere potranno incontrare gli espositori online tramite videoconferenze. Inoltre, verrà lanciato un sistema di business matching automatico “fai-da-te” per gli espositori e gli acquirenti per fissare appuntamenti in fiera. Nel frattempo, con l’obiettivo di salvaguardare la salute di tutti coloro che hanno accesso ai nostri spazi espositivi e aperti al pubblico, già da mesi sono state implementate una serie di misure, tra cui:

  • Raccomandazioni e suggerimenti per la protezione della salute ai partecipanti dei nostri eventi;
  • Fornitura di maschere e disinfettante per le mani presso il banco informazioni, l’ufficio di gestione della fiera e il banco di registrazione presso la fiera;
  • Installazione di distributori di disinfettanti in fiera;
  • Pulizia regolare di pannelli di sollevamento, corrimano di scale mobili, maniglie delle porte, tavoli e sedie con candeggina diluita;
  • Intensificazione dei lavori di pulizia e disinfezione nei servizi igienici dei locali.

Prima della Pandemia Covid 19, Hong Kong rappresentava, per il mondo della gioielleria, un Hub importantissimo, sarà così anche in futuro?

L’epidemia COVID-19 ha interrotto le attività commerciali e manifatturiere a Hong Kong e nella Cina continentale dalla fine di gennaio a febbraio 2020. Questa interruzione, tuttavia, non influenzerà in modo permanente le relazioni commerciali, soprattutto perché la pandemia è stata ampiamente contenuta nei mercati dal marzo 2020, dopo di che i rivenditori e i produttori, come Chow Tai Fook, hanno iniziato a riprendere l’attività. Certo, nel frattempo, a seguito dell’annullamento o del rinvio delle fiere di gioielleria in tutto il mondo, ci sono stati enormi danni all’industria, poiché gli operatori del settore si affidano soprattutto alle fiere per le attività commerciali.

In considerazione di ciò, alcuni organizzatori di mostre stanno reagendo spostando il quartiere fieristico online. La nostra Virtual Expo ne è un esempio. Contiamo che questo strumento possa in qualche modo alleviare i danni subiti. Hong Kong è sempre stata capace di reagire, e questa volta non farebbe eccezione. HKTDC farà tutto il possibile per fornire al settore una piattaforma di trading di gioielli sicura ed efficace e continuerà ad aiutare le aziende a cogliere le opportunità commerciali anche attraverso l’utilizzo di nuovi canali.

Quale strategia metterete in campo per incentivare il ritorno dei buyers ai vostri eventi?

Il nostro lavoro di preparazione per le prossime fiere è in pieno svolgimento con lo scopo di presentare la stessa piattaforma di approvvigionamento per i buyer internazionali e da consentire la ricostruzione delle loro scorte dopo che l’epidemia di COVID-19 si sarà placata.

Mobiliteremo i nostri 50 uffici internazionali per raggiungere in modo proattivo le parti interessate del mondo degli affari e del governo per organizzare missioni di acquisto. Con la crescente popolarità delle piattaforme online, saranno fatti sforzi supplementari per invitare i principali buyer dei diversi mercati a visitare le nostre fiere per l’approvvigionamento. Miglioreremo anche gli incentivi ai viaggi e cercheremo tariffe aeree speciali e hotel convenienti dai nostri partner commerciali, per ridurre i costi. Per gli acquirenti che non possono partecipare alle fiere, forniremo un servizio di business matching di O2O Business Connect con videoconferenze.

www.hktdc.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *