di


Fiera di Bangkok, la Thailandia riscopre l’argento

Tremila espositori alla rassegna che si è chiusa il 28 febbraio: il paese conferma il ruolo di hub per la futura comunità economica della regione

Bangkok fair 01

Si è chiusa la 55esima edizione della Bangkok Gems and Jewelry Fair (BGJF), impegnata a promuovere la Comunità economica dell’area come piattaforma ideale per le nazioni del Sud-est asiatico. Organizzata dalla Gems, Jewelry and Precious Metal Confederation of Thailand (GJPCT) e dalla Thai Gem and Jewelry Traders Association (TGJTA), con il supporto del Department of International Trade Promotion del ministero del Commercio, ha ospitato circa 3mila espositori e attirato visitatori da oltre 120 paesi.

A presiedere la cerimonia di inaugurazione, Nuntawan Sakuntanaga, direttore Generale del Dipartimento di Promozione del commercio internazionale: nel discorso di apertura ha dichiarato che il dato di presenza testimonia la posizione della fiera rispetto alla comunità economica dell’Asean (l’Aec) e il ruolo della Thailandia come gateway per gemme e gioielli. Presenti in qualità di “padroni di casa”, Somchai Phornchindarak, presidente delle due realtà organizzatrici, e Suttipong Damrongsakul, amministratore del comitato organizzatore della fiera.

Bangkok fair 02

L’evento di inaugurazione ha ospitato uno spettacolo di danza in linea con il tema della rassegna, “AEC Showcase”. Il clou della grande cerimonia di apertura è stata la sfilata di moda con decine top model thailandesi e internazionali sulla passerella che ha accolto il meglio della gioielleria della regione.

Tra i padiglioni a tema, quello dedicato al Design, che ha debuttato con il tema “The Colorful Ploi Thai, the Spirit of Asean”, dedicato al  marchio del paese per i gioielli con pietre preziose che vengono tagliati, lucidati e prodotti in Thailandia. Secondo Chantira Jimreivat Vivatrat, vicedirettore generale del dipartimento di promozione del commercio internazionale, l’industria thailandese delle gemme e della gioielleria posiziona la nazione al quarto posto tra i principali esportatori del 2014. Degli 300 miliardi di baht esporati, 50 provengono dall’esportazione di prodotti in argento.

Bangkok fair 03

È questo uno dei segmenti chiave, destinato a crescere a un tasso annuo del 5 al 6 per cento. Al fine di sostenere e rafforzare l’industria d’argento, il Dipartimento per la Promozione del commercio internazionale ha avviato un progetto di sviluppo per i produttori locali di gioielli in argento sui mercati internazionali. Venti aziende sono state selezionate per partecipare al programma, che si concentra sulle tendenze del metallo, sui mercati mondiali, i gusti dei consumatori e i nuovi canali di marketing.

La performance “Fashion Extravagance” si è svolta presso il Design Pavilion: sul palco i gioielli di aziende dell’Asean. In linea con la tendenza del settore, molti di questi oggetti artistici hanno combinato la presenza della natura e della tecnologia nella progettazione. Il Fashion Show ha acceso i riflettori su una raffinata selezione di oggetti in argento, oro, pietre preziose e diamanti. Il tema della produzione della regione è stato ben esposto nell’International Pavilion, un vero e proprio viaggio negli angoli esotici del Sud Est asiatico.

Bangkok fair 08

Dopo la positiva conclusione dell’Asean + 6 Gems & Jewelry Presidents’ Summit a settembre, i dieci paesi dell’area ei loro partner commerciali si sono incontrati in fiera per approfondire la cooperazione regionale nel settore delle gemme e dei gioielli, in vista dell’attuazione della Comunità economica Aec, prevista per la fine di quest’anno.

Tanti anche gli appuntamenti di approfondimento come il seminario sugli zaffiri blu della provincia di Phrae, nel nord della Thailandia, organizzato dalla Gems, Jewelry and Precious Metal Confederation of Thailand, dalla Thai Gem and Jewelry Traders Association, in collaborazione con il Gem and Jewelry Institute of Thailand.

Bangkok fair 07

Spazio anche ai premi con il Thailandia Young Designer 2016 Project, primo esempio di uno sforzo di cooperazione da parte della Confederazione, del Dipartimento del commercio internazionale e delle università thailandesi per promuovere i giovani talenti. L’evento si è concluso con una sfilata glamour dei gioielli vincitori.

Hanno fatto da incentivo agli affari le iniziative “Duty Free” e  “Zero VAT”: la prima è  una politica speciale promossa dalla Thai Gem and Jewelry Traders Association per attirare espositori internazionali grazie all’abbattimento dei dazi e quindi la possibilità di portare in fiera un allestimento più ricco di prodotti; la seconda è un incentivo da tempo azionato per attirare in Thailandia materie prime di alta qualità.

Bangkok fair 05

Bangkok fair 06


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *