di


Federorafi, il tour sulla tracciabilità fa tappa a Valenza

Il 5 novembre incontro informativo per le aziende nella sede del Foral sulle recenti novità legislative e tecniche nell’ambito del settore orafo

artigiano 4

Prosegue il tour di Confindustria Federorafi nei principali distretti italiani alla scoperta delle novità legislative e tecniche nell’ambito del settore orafo argentiero e gioielliero e della tracciabilità: dopo Arezzo e Vicenza, passa per Valenza il ciclo di incontri formativi per le aziende organizzati da Federorafi. Con il supporto del Gruppo Aziende Orafe Valenzane di Confindustria Alessandria, il nuovo appuntamento piemontese è fissato per giovedì 5 novembre.

A partire dalle 17.30, nella sede For.AL di Valenza (via Raffaello, 2 – 15048, Valenza, Alessandria) all’incontro, gratuito previa adesione, parteciperanno Ivana Ciabatti, presidente Federorafi; Francesco Barberis, presidente Gruppo Aziende Orafe Valenzane di Confindustria Alessandria; Nicola Tattoli, Presidente For.AL; Stefano de Pascale, direttore Federorafi, che introdurrà le novità legislative.

Sulla situazione del Regolamento UE sui Conflict Minerals e sul Made In, nonché sull’impatto delle novità sull’operatività delle aziende prenderà la parola Elio Poma, direttore Laboratorio Metalli Preziosi di Vicenza; marcatura laser e marcatura di conformità dei prodotti, Hallmarking in Italia, tracciabilità della filiera, standard tecnici allo studio e le novità sul Nickel saranno al centro dell’intervento di Damiano Zito, delegato Federorafi alla R&I, Innovazione e Tracciabilità.

L’attività di normazione tecnica e gli standard internazionali (es.: misure degli anelli, analisi per coppellazione…) – Le nuove soglie di rilascio del Nickel, le attività formative e i servizi di For.AL a supporto del settore orafo saranno discussi da Veronica Porro, direttore AFT Valenza “V. Melchiorre”.

Per partecipare è sufficiente compilare e inoltrare il format disponibile sul sito di Federorafi e inviarlo a Franco Fracchia [email protected] – fax 0131 252573. Per ricevere informazioni è possibile contattare il numero 0131 201520 oppure la Segreteria Federorafi telefonando al numero 02 58316111, fax 02 58431625, e-mail: [email protected]

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *