di


Fabergé si rafforza sul mercato indiano

Presentazioni private e trunk show per presentare la gamma di gioielli e orologi in vendita nel paese: due nuovi punti vendita previsti entro il 2017

fabergelondon

Presentazioni private e trunk show per ritagliarsi un posto di tutto rispetto in India: Fabergé, il gioielliere di lusso amato dagli zar e oggi controllato dal gruppo Gemfields, sta consolidando la propria posizione sul mercato del paese asiatico, dove entro la fine dell’anno prevede di aprire anche due nuovi negozi. È un ingresso importante, il primo in India dopo che il brand è stato rilanciato nel 2009 da Tatiana e Sarah Fabergé, pronipoti di Peter Carl Fabergé.

Un rapporto antico, tra un paese dall’immenso patrimonio di gemme fin dai tempi dei Maharaja, e l’arte speciale delle creazioni preziose di Fabergé: nel 1903, il Maharaja Sir Pratab Singh Bahadur di Jammu e Kashmir commissionò al gioielliere un porta timbri in oro multicolore e cristallo di rocca, decorato con smalti rossi e bianchi, e impreziosito da un serpente esotico ornato di diamanti e granati.

Oggi, Fabergé continua questa eredità con un ricco campionario, utilizzando pietre preziose Gemfields per creare gioielli progettati per diventare in futuro un cimelio da conservare. Tra le collezioni con cui Fabergé mette piede in India, “Secret Garden”, ritratto perfetto dell’artigianato della maison. Al contempo, presenta al mercato asiatico anche le sue collezioni di orologeria realizzate con il leggendario maestro Jean-Marc Wiederrecht della Agenhor Manufacture: tra i suoi capolavori, il movimento dei pluripremiati “Lady Compliquée” e “Visionnaire DTZ”, entrambi vincitori del Grand Prix d’Horlogerie de Genève.

Le presentazioni riguarderanno anche oggetti d’arte come i Fabergé Winter Egg, dalla Four Seasons collection: diamanti, smeraldi, zaffiri e rubini per raccontare le quattro stagioni. “Con la sua predilezione per le pietre preziose colorate – ha detto Sean Gilbertson,  CEO di Fabergé  – e la sua continua ricerca di superbe espressioni di arte, Fabergé si fonde bene con i costumi e le culture dell’India”.

www.faberge.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *