di


Fabergé revealed, una mostra a Las Vegas

Dal 14 novembre al 24 maggio in esposizione alla Gallery of Fine Art dell’Hotel Bellagio  circa 240 pezzi rari della maison tra cui il Pelican Egg

Imperial Pelican Easter Egg, 1897. 1897. Workmaster Mikhail Perkhin. Oro, diamanti, smalti, perle, avorio, acquarello, vetro. Foto: Katherine Wetzel © Virginia Museum of Fine Arts
Imperial Pelican Easter Egg, 1897. 1897. Workmaster Mikhail Perkhin. Oro, diamanti, smalti, perle, avorio, acquarello, vetro. Foto: Katherine Wetzel © Virginia Museum of Fine Arts

Riapre dopo un periodo di ristrutturazione e per il nuovo corso la Gallery of Fine Art dell’Hotel Bellagio di Las Vegas ospita una mostra su Fabergé e la gioielleria degli zar. Dal 14 novembre al 24 maggio 2015 oltre 240 pezzi rari ed eccezionali della maison creati tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900 per lo Zar Alessandro III e suo figlio e successore, Nicola II.

Miniature Easter Egg Pendant, 1899–1908. Workmaster August Holmstrom.  Agata, oro, rubini. Photo: Travis Fullerton © Virginia Museum of Fine Arts.
Miniature Easter Egg Pendant, 1899–1908. Workmaster August Holmstrom. Agata, oro, rubini. Photo: Travis Fullerton © Virginia Museum of Fine Arts.

La galleria presenta la più grande collezione pubblica di oggetti antichi di Fabergé al di fuori della Russia. “Questi oggetti preziosi includono la bellezza dell’arte – spiega Tarissa Tiberti, Direttore Esecutivo della gallery -, ma raccontano anche una delle più potenti storie nella storia: la caduta della famiglia imperiale russa”.

Imperial Peter the Great Easter Egg, 1903.  Workmaster Mikhail Perkhin. Egg: oro, platino, argento dorato, diamanti, rubini, smalto, acquerello, avorio, cristallo di rocca. Statue: bronzo dorato, zaffiro. Photo: Katherine Wetzel © Virginia Museum of Fine Arts.
Imperial Peter the Great Easter Egg, 1903. Workmaster Mikhail Perkhin. Uovo: oro, platino, argento dorato, diamanti, rubini, smalto, acquerello, avorio, cristallo di rocca. Statue: bronzo dorato, zaffiro. Photo: Katherine Wetzel © Virginia Museum of Fine Arts

La mostra comprende anche le quattro Imperial Eggs più ricercate tra quelle commissionate alla maison dalla famiglia Romanov. Un pezzo davvero significativo è il Pelican Egg (1897), impreziosito da oro rosso, perle, diamanti e smalto blu e rosa. L’uovo si apre in cornici d’avorio ovali che raffigurano otto importanti istituzioni russe ed è una delle uova donate alla vedova imperatrice Maria Feodorovna di Russia.

Imperial Tsesarevich Easter Egg, 1912. Workmaster Henrik Wigstrom. Uovo: lapislazzuli, oro, diamanti. Cornice:  platino, lapislazzuli, diamanti, cristallo di rocca, acquerello su avorio. Photo: Katherine Wetzel © Virginia Museum of Fine Arts.
Imperial Tsesarevich Easter Egg, 1912. Workmaster Henrik Wigstrom. Uovo: lapislazzuli, oro, diamanti. Cornice: platino, lapislazzuli, diamanti, cristallo di rocca, acquerello su avorio. Photo: Katherine Wetzel © Virginia Museum of Fine Arts.

Noto per le sue mostre di prestigio, la Galleria di Belle Arti Bellagio è il luogo ideale per ospitare la mostra “Fabergé Revealed”,  organizzata in collaborazione con il Museum of Fine Arts della Virginia. 

Imperial Peter the Great Easter Egg, 1903.  Workmaster Mikhail Perkhin. Uovo: oro, platino, argento dorato, diamanti, rubini, smalto, acquerello, avorio, cristallo di rocca.Statue: bronzo dorato, zaffiri. Photo: Katherine Wetzel © Virginia Museum of Fine Arts.
Imperial Peter the Great Easter Egg, 1903. Workmaster Mikhail Perkhin. Uovo: oro, platino, argento dorato, diamanti, rubini, smalto, acquerello, avorio, cristallo di rocca.Statue: bronzo dorato, zaffiri. Photo: Katherine Wetzel © Virginia Museum of Fine Arts.
Set da té, 1908–17. Workmaster Fedor Ruckert. Argento dorato, smalto, pietra dura. Photo: Travis Fullerton © Virginia Museum of Fine Arts.
Set da té, 1908–17. Workmaster Fedor Ruckert. Argento dorato, smalto, pietra dura. Photo: Travis Fullerton © Virginia Museum of Fine Arts.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *