di


Expo, il Made in Italy incanta Shangai

Una unione che funziona, quella tra Fiera di Vicenza, World Gold Council e Ango Gold Ashanti. Enorme successo ha riscosso, infatti, la sfilata di gioielli “Gold Expressions” presso il padiglione italiano dell’Expo di Shangai, uno dei più visitati della rassegna.

La partecipazione è stata possibile anche grazie alla collaborazione del Comune e della Provincia di Vicenza e del Consorzio di promozione turistica “Vicenza è”.

Trentatre aziende orafe italiane e le loro creazioni (in tutto, 53 modelli) sono state le protagoniste di una serata che ha raccolto un consenso davvero “universale”.

Nel corso della stessa serata ha riscosso grande successo anche l’iniziativa Lucky Draw con l’estrazione di tre gioielli italiani.

Per il comparto italiano non è mancato il momento istituzionale durante l’Expo: si è svolta infatti una conferenza stampa congiunta realizzata da Fiera di Vicenza e World Gold Council, Comune di Vicenza, Provincia di Vicenza. Tra i presenti all’esposizione universale anche Marino Finozzi, assessore alle politiche del turismo della Regione Veneto.

I contatti per promuovere Vicenza si sono sviluppati a partire da fine febbraio 2010 quando una delegazione vicentina composta dal sindaco di Vicenza Achille Variati, dal vicepresidente e assessore provinciale al turismo Dino Secco, dal presidente della Fiera di Vicenza Roberto Ditri, da Vladimiro Riva e Carla Padovan in rappresentanza del Consorzio Vicenza è, si è recata a Roma dove ha incontrato il commissario generale per l’evento Beniamino Quintieri con il quale ha concordato una serie di modalità che hanno assicurato la presenza di Vicenza alla manifestazione cinese.

«L’Expo di Shanghai rappresenta un prestigioso palcoscenico – ha sottolineato il presidente di Fiera di Vicenza Roberto Ditri (nella foto in alto a sinistra) – al quale non potevamo mancare. Vicenza è la “città dell’oro” e abbiamo il dovere di essere gli ‘ambasciatori’ della gioielleria italiana nel mondo, perché il gioiello italiano è cultura, storia, fascino e tradizione. L’Italia, Vicenza e gli altri distretti orafi di Valenza, Arezzo, Napoli e Caserta hanno una forte cultura e tradizione orafa e la Fiera di Vicenza ne è il portavoce e la bandiera. Il progetto di Gold Expressions nato nel 2004 – prosegue il presidente di Fiera di Vicenza – è la risposta concreta al nostro obiettivo di valorizzare a 360° l’artigianalità e il design italiano nel mondo perché l’Italia è stata a lungo e continuerà ad essere il centro mondiale delle eccellenze del design dei gioielli, dell’arte e dell’innovazione tecnologica».

In apertura e in basso, alcuni momenti della sfilata


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *